Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Anguillara, chiesa Madonna delle Grazie

Il piccolo edificio sacro, spesso scelto per celebrare nozze per la sua ubicazione caratteristica sul lungolago, è una struttura seicentesca, di origine rurale, come lo è ad Anguillara anche la Chiesa della Trinità, nei pressi del cimitero. Di planimetria molto semplice e di gusto popolare (navata unica con altari laterali), è soprattutto nota per l’importanza dell’affresco dell’Altare centrale, raffigurante la Madonna col Bambino.

Il restauro è stato condotto negli anni ottanta da Pico Cellini, uno dei più grandi restauratori del secolo scorso oggi scomparso e cittadino di Bracciano, colui che ad esempio salvò l’affresco delle diverse epoche della Madonna di S. Francesca Romana nella Chiesa omonima ai Fori Imperiali. La pittura settecentesca, un tempo contenuta nella chiesetta del lungolago, nonostante le dovute precauzioni, è andata perduta.

Una sua preziosa copia, molto cara ai cittadini di Anguillara, viene portata ogni 8 settembre in processione in occasione della Festa della Madonna ed è solitamente conservata negli ambienti della Chiesa della Collegiata situata sulla sommità del centro storico. Dalla tradizione popolare ci è giunta notizia che fu l’immagine settecentesca della Madonna spalancò miracolosamente gli occhi nel 1789 e da allora l’edificio di culto venne dedicato alla Madonna delle Grazie.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*