Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Avicenna

Avicenna

Avicenna (Ibn Sin?)

nato 980, morto 1037

Insieme ai due grandi medici dell’antichità Ippocrate di Coo (460 a.C. – 377 a.C.) e Galeno di Pergamo (129-216), Avicenna trova menzione da parte del sommo poeta Dante Alighieri nel IV canto dell’Inferno, a significare lo straordinario rilievo che, nella storia della scienza medica, ma non solo, ebbero il profilo e l’opera di questo eccezionale studioso di origine persiano, versato in una molteplicità di discipline scientifiche, cui egli arrecò il proprio, imprescindibile contributo.

Il Liber canonis medicinae (il termine canon, impiegato nel titolo, permette di comprendere come tale scritto abbia costituito per secoli un’autorevole fonte normativa per lo status della scienza medica) è, per eccellenza, l’opera avicenniana in cui l’autore profuse il proprio patrimonio di conoscenze sperimentali, descrivendo criteri diagnostici e fissando inedite correlazioni di causa-effetto per l’individuazione delle patologie del corpo così come della sfera neurologico-psichiatrica (il lettore interessato può reperire http://ddc.aub.edu.lb/projects/saab/avicenna/index.html una preziosa scansione, nelle lingue araba e inglese, del testo del Kitab al-Qanun fi al-Tibb).

Ma anche il Libro della guarigione (o Kit?b al-Shif?) rappresenta un’opera unica e fondamentale nel suo genere: in questo monumentale trattato enciclopedico, l’autore riversò il patrimonio delle proprie scoperte e acquisizioni in un vastissimo raggio di ambiti scientifici, dalla chimica all’astronomia, dalla fisica alla logica, dalla musica alla matematica.

Come si può notare, non c’è un solo campo dello scibile umano nel quale Avicenna non impresse la propria orma, meritando così l’altissima considerazione di cui egli godette sin dagli anni della sua vita, in cui si dedicò con profitto all’esercizio dell’arte medica.

Anche le questioni filosofiche non potevano non attrarre e inquietare un fertile ingegno come il suo: si pensi, ad esempio, allo sforzo avicenniano di accostamento e integrazione del pensiero neoplatonico e aristotelico nella tradizione filosofico-teologica propria dell’Islam, come si può ravvisare nel Libro dei concetti e degli avvertimenti (o Kit?b al-Ish?rat wa I-tanb?h?t) o al suo contributo in campo metafisico intorno al primato causale di Dio o alla distinzione dell’Intelletto Agente rispetto alle facoltà dell’umana intellezione.

Non trascurabili furono gli apporti in materia di logica e ontologia, che non mancarono di ripercuotersi e suscitare la riflessione degli intellettuali di epoca posteriore.

Approfondimenti su Avicenna

http://www.unisi.it/ricerca/prog/fil-med-online/autori/htm/avicenna.htm

Preziosa scheda su Avicenna, tratta dal “Manuale di Filosofia Medievale online” a cura della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena, con ampia illustrazione del contributo di pensiero del filosofo (in particolare in materia di cosmologia e gnoseologia) e un utile repertorio di risorse web- e bibliografiche.

Intorno al tema dell’intelletto agente nella tradizione peripatetica ed araba si consulti pure il link, che rimanda al medesimo “Manuale”, http://www.unisi.it/ricerca/prog/fil-med-online/temi/htm/intelletto.htm

http://www.filosofico.net/avicenna.htm

A cura di Diego Fusaro, il link propone una sintetica ma accurata disamina del profilo di Avicenna filosofo, medico e letterato.

http://www.ontology.co/avicenna.htm

Prezioso sito in lingua inglese, con approfondimenti sul pensiero filosofico avicenniano, in particolare sul soggetto e l’oggetto della metafisica secondo Avicenna, con un utile repertorio di testi e un amplissima bibliografia. Da visitare!

http://www.muslimphilosophy.com/sina/index.html

Bibliografia

  • Avicenna. Il poema della medicina (a cura di Andrea Borruso), S. Zamorani, 1996.
  • Jules L. Janssens, D. De Smet, Avicenna and His Heritage: Acts of the International Colloquium, Leuven-Louvain-La-Neuve (september 8-11, 1999), Leuven University Press, 2002.
  • Robert Wisnovsky, Aspects of Avicenna, Markus Wiener Publishers, 2001.
  • Avicenna, Metafisica: la scienza delle cose divine. Dal Libro della guarigione, Bompiani, 2002.
  • Before and After Avicenna. Proceedings of the First Conference of the Avicenna Study Group (ed. David C. Reisman), BRILL, 2003.
  • Robert Wisnovsky, Avicenna’s Metaphysics in Context, Cornell University Press, 2003.
  • Interpreting Avicenna: Science and Philosophy in Medieval Islam. Proceedings of the Second Conference of the Avicenna Study Group (ed. Jon McGinnis), BRILL, 2004.
  • Lenn E. Goodman, Avicenna, Cornell University Press, 2005.
  • Aisha Khan, Avicenna (Ibn Sina): Muslim Physician And Philosopher of The Eleventh Century, The Rosen Publishing Group, 2006.
  • Arthur Edward White, Avicenna, Kessinger Pub Co, 2006.
  • Dimitri Gutas, Avicenna e la tradizione aristotelica. Introduzione alla lettura delle opere filosofiche di Avicenna, Edizioni di Pagina, 2007.
  • Avicenna, Amos Bertolacci, Avicenna, UTET, 2008.
  • Soheil Muhsin Afnan, Avicenna: His Life and Works, The Other Press, 2009.
  • Jon McGinnis, Avicenna, Oxford University Press, 2010.
  • Olga Lizzini, Avicenna, Carocci, 2012.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*