Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Baia, Tomba di Agrippina: foto

Baia, Tomba di Agrippina

La Tomba di Agrippina a Baia

Agrippina Minore, madre dell’imperatore Nerone, fu uccisa da sicari inviatigli dal figlio, a Baia nel 59 d. C. In realtà Nerone aveva già tentato di eliminare l’ingombrante madre, ma il tentativo di farla morire in quello che doveva sembrare un naufragio fortuito, fallì perché la donna riuscì a salvarsi grazie a dei pescatori.

Secondo Tacito Agrippina fu dunque sepolta di notte e con comprensibile fretta in una zona collinare di Baia, mai individuata, e non lungo la spiaggia, dove la tradizione ha voluto riconoscere il suo sepolcro. Infatti, la struttura oggi visibile non è una tomba, ma è un piccolo teatro, un odeion, costruito in età augustea o claudia che faceva parte di una grandiosa villa marittima oggi completamente distrutta.

Il piccolo teatro fu poi trasformato, tra il I e il II sec. d. C., in ninfeo a esedra, a seguito, forse dello sprofondamento delle strutture a causa del bradisismo. L’odeion era costituito da tre emicicli. Il primo si trova vicino alla spiaggia, a un livello inferiore, quindi, ed è coperto da una volta a botte mentre le pareti presentano decorazioni.

L’emiciclo mediano presenta finestre alle pareti e permetteva il collegamento con altre zone della villa. Infine il terzo emiciclo non ha più la volta perché crollata, ma si conservano ancora le semicolonne con capitelli corinzi. Tutti gli emicicli erano collegati da scale interne.

La leggenda vuole che durante le notti di luna piena sia possibile vedere il fantasma di Agrippina che, vestita di bianco, cammina sulla piccola spiaggia antistante al teatro-ninfeo, forse ancora preda degli angosciosi avvenimenti della sua vita terrena.

Galleria fotografica

Nella galleria è possibile prendere visione di un’immagine di uno degli emicicli del teatro- ninfeo così come oggi si presenta al visitatore.

Link alle immagini

http://www.archart.it/italia/campania/provincia-Napoli/Baia-tomba-Agrippina/index.html

Speranza Ambrosio

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*