Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Beata Angela da Foligno

Della prima parte della sua esistenza, sino alla conversione completa, sono molto poche le notizie pervenute, anche se pare certo che la sua nascita in un contesto familiare senza particolari problemi economici avesse consentito alla giovane di intraprendere una condotta dissipata e priva di scrupoli di carattere religioso.

Gesù alla Beata Angela da Foligno

Io per te fui crocifisso, tanto ti ho amata”

Ma la Grazia divina la raggiunse in primo luogo attraverso il sacramento della Penitenza e, successivamente, mediante una serie di lutti familiari che, privandola degli affetti e delle sicurezze terrene, indussero Angela ad abbracciare compiutamente la vita religiosa, entrando nel 1291 nelle fila del Terz’Ordine Francescano. In quello stesso anno, una sconvolgente esperienza mistica avvenuta nel corso di un pellegrinaggio ad Assisi sulla tomba del Poverello suscitò nel futuro beato Arnaldo da Foligno (-1313), anch’egli francescano, l’assunzione della guida spirituale di Angela, la quale riferì dettagliatamente al religioso i contenuti del suo mirabile vissuto interiore a partire dall’epoca della conversione. Arnaldo mise poi per iscritto quanto appreso dalla mistica umbra, dando vita all’opera meglio conosciuta come “Memoriale”, poi confluito ne “Il libro della beata Angela da Foligno”, che comprende pure una sezione di “Documenti”, dai quali è possibile evincere come alla sublimità delle estasi e delle rivelazioni ricevute da Gesù, Maria e dai Santi, fece seguito, in particolare dal 1296 sino alla morte, una fase contraddistinta dall’intenso accompagnamento spirituale nei confronti di alcune anime generose postesi, nel frattempo, al seguito di Angela, detta, per tal motivo, “magistra theologorum”.

La Beata Angela da Foligno rispose a Gesù

Non voglio né oro né argento e anche se mi dai tutto il mondo non voglio altro che te”

Il cammino spirituale di Angela, dalla miseria del peccato al vertice dell’unione con Cristo, si caratterizza per la celebre sequenza di trenta passi, ampiamente descritti da Arnaldo da Foligno nel “Memoriale”: innanzitutto, “la conoscenza del peccato”, cui si susseguono “la confessione” e la “penitenza” per i peccati commessi; quindi, una progressiva conoscenza di Dio e di sé, cui l’anima perviene attraverso la crescente illuminazione sul proprio stato, da una parte, e, dall’altra, sulla misericordia divina. Dalla contemplazione di Gesù Cristo, morto in croce per la salvezza dell’uomo, si passa alla “grazia di cercare la via della croce” (nono passo) e, quindi, alla risoluzione di rinunciare ad ogni bene terreno e al desiderio di morire come Cristo stesso per giungere, con la mediazione della Madre di Dio, alla sperimentazione della sublime dolcezza di Dio. A partire da questo livello, l’anima accede ad una “mirabile rivelazione della familiarità di Dio, delle sue parole e dei suoi insegnamenti” e, in seguito, all’ “unzione divina” e alla “rivelazione del divino insegnamento”, nonché “dell’unione divina e dell’amore”, che culminano nella “rivelazione, di cui si può soltanto dire che non può essere oggetto di pensiero” (il testo del “Memoriale” con la descrizione dei trenta passi dell’anima può essere agevolmente reperito e consultato al link http://www.cristinacampo.it/public/,beata%20angela%20da%20foligno,%20memoriale..pdf).

Scomparsa nel 1309, ad Angela da Foligno, che esercitò una cospicua influenza, nei secoli futuri, su non pochi giganti della santità – si pensi soltanto a Teresa d’Avila -, fu accordato un particolare culto nell’ambito dell’Ordine Francescano con decreto apostolico del 1710 (per maggiori informazioni sul culto di Angela da Foligno si può utilmente consultare il link http://www.beataangeladafoligno.it/Default.asp?Var=20).

La sua memoria liturgica cade il 4 gennaio.

Per approfondire la Beata Angela da Foligno

Siti Internet

http://www.beataangeladafoligno.it/
Sito ufficiale della Beata Angela, con approfondimenti storico-biografici, notizie di attualità e bibliografia sulla Beata.

http://www.beataangela.it/beataangela.asp
Ricchissimo sito dedicato alla Beata Angela, con materiali sulla sua biografia, la spiritualità e l’esperienza mistica

http://www.donbosco-torino.it/ita/Kairos/Santo_del_mese/01-Gennaio/Beata_Angela_da_Foligno.html
Prezioso link con approfondimenti sulla mistica della Beata Angela.

Bibliografia

  • Paul Lachance, Il percorso spirituale di Angela da Foligno secondo il Memoriale, Biblioteca Francescana Edizioni, 1991.
  • Abele Calufetti, Angela da Foligno mistica dell’Ognibene, Paoline, 1992.
  • Angela da Foligno, Lettere e pensieri, San Paolo Edizioni, 1998.
  • Domenico Alfonsi, Angela da Foligno, Edimond, 2000.
  • Bernardo Commodi, Francesco d’Assisi e Angela da Foligno, Edizioni Porziuncola, 2001.
  • Sergio Andreoli, Angela da Foligno. Penitente francescana, Edizioni Messaggero, 2008.
  • Bernardo Commodi, Beata Angela da Foligno. Mistica per antonomasia, Elledici, 2008.
  • Roberto Fusco, Angela, Giuliana, Margherita. Tre mistiche medievali, Ancora, 2008.
  • Angela di Foligno, Il libro, Città Nuova Editrice, 2009.
  • Cassa di Risparmio Foligno, Mario Sensi, Angela da Foligno: da figlia del popolo a maestra dei teologi; 1309-2009; VII centenario del transito, Dimensione Grafica Editore, 2009.

Per approfondire la spiritualità della Beata Angela da Foligno si può utilmente consultare anche Pietro Zovatto (a cura di), Storia della spiritualità italiana, Città Nuova Editrice, 2002, pp. 134-140.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*