Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Beata Anna Maria Taigi

Nativa di Siena, Anna Maria trascorse la maggior parte della sua vita a Roma, dove con la famiglia aveva posto la sua residenza in seguito ad una travagliata situazione finanziaria che aveva gettato il padre, farmacista di professione, in dure ristrettezze.

La futura beata ebbe modo di avvalersi di un periodo di studio e formazione presso la scuola tenuta dalle Maestre Pie di Lucia Filippini, ramo autonomo sorto sul tronco della Congregazione delle Maestre Pie di Rosa Venerini; ma l’indigenza perdurante la obbligò ad intraprendere presto la via di una strenua dedizione al lavoro e, nel 1789, al matrimonio con Domenico Taigi, incontrato presso una residenza di alto lignaggio ove Anna Maria si dedicava alle incombenze di domestica.

Moglie e madre, nonchè indefessa lavoratrice, Anna Maria brillò per le straordinarie virtù di pazienza, umana comprensione e spirituale sollecitudine di cui seppe circondare il suo sposo, uomo di cui viene ricordato il temperamento sovente rude e che avrebbe senz’altro fiaccato la resistenza di altra donna, priva dell’eroico convincimento nell’assistenza della Grazia, assicurata da Dio con il sacramento del Matrimonio, di cui la giovane Giannetti era, invece, profondamente compresa.

Sono Io che ti condurrò per mano, come un agnello condotto dal suo pastore all’altare del sacrificio”: Gesù alla beata Anna Maria Taigi

La vita della consorte di Taigi fu, quindi, e continua ad essere tuttora, un’eloquente testimonianza del fatto che, con l’aiuto divino, l’uomo può amare in misura impensabile e santificarsi non andando in ricerca di quelle che possono apparire le migliori condizioni al giudizio umano, ma accettando di buon grado la situazione di vita nella quale ci si trova e ricercando nella quotidianità, sovente aspra e oscura, le tracce della presenza di Dio.

Per incontrarLo laddove Egli attende l’uomo, e non laddove l’uomo si illude di ricercarlo.

Luminosissima testimone della santità cui ogni credente è chiamato, indipendentemente dal suo stato di vita (matrimoniale o religioso), Anna Maria Giannetti Taigi fu costantemente sostenuta da una fede profonda e da un amore ardente per Gesù Cristo e la sua Santissima Madre, dai quali venne ripagata con singolari doni mistici, tra cui la facoltà della preveggenza e della profezia (un interessante approfondimento su questo aspetto della vita della Beata si può reperire alla pagina http://profezie3m.altervista.org/archivio/StellaMaris_SoleTaigi.htm).

La sua mirabile esperienza interiore fu sostenuta anche in virtù dell’unione alla famiglia religiosa dei Trinitari, fondati da San Giovanni De Matha (1154-1213) e caratterizzati, oltre che dalla centralità del culto alla Trinità Divina, anche da uno specifico carisma di affrancamento e liberazione di tutti i fedeli oppressi dalle persecuzioni religiose. Anna Maria divenne ben presto nota negli ambienti ecclesiastici del tempo e fu contattata anche da molti prelati, desiderosi di lume e consiglio: nella sua vita di preghiera e di unione a Gesù Cristo fu centrale l’intenzione di sacrificarsi a vantaggio delle anime, in particolare di quante attendevano alla guida del prossimo nel ministero sacerdotale.

Deceduta nel 1837, Anna Maria Giannetti Taigi venne elevata agli onori degli altari con la beatificazione, nel 1920, da parte del papa Benedetto XV, regnante fra 1914 e 1922. Il suo corpo, rimasto incorrotto, è custodito nella Chiesa di San Crisogono in Trastevere a Roma.

La memoria liturgica della Beata ricorre il 9 giugno.

 

 

Per approfondire la Beata Anna Maria Taigi

 

Siti Internet

http://www.trinitaridematha.org/ Sito dei Religiosi Trinitari della Provincia San Giovanni de Matha che, oltre ad ampia informazione sulla struttura e la storia dell’Ordine, nonché sulla spiritualità trinitaria, propone pure un utile collegamento ad una pagina comprendente i profili dei principali Santi e Beati membri della famiglia religiosa.

 

Bibliografia

  • Carlo Salotti, La beata Anna Maria Taigi: madre di famiglia e terziaria dell’Ordine della SS. Trinità, Libreria Editrice Religiosa Francesco Ferrari, 1922.

  • Carlo Salotti, La vita della beata Anna Maria Taigi, Scuola Tip. Ist. Artigianelli, 1924.

  • Gerardo Antignani, Anna Maria Taigi. Storia di una mamma dai documenti e dal diario inediti, Edizioni Cantagalli, 1983.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*