Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Beata Elena Guerra

Ma forse è meno nota l’attenzione riservata da questo Papa alla terza Persona della Trinità, lo Spirito Santo, intorno al quale egli promulgò, nel 1897, un’altra lettera universale, la Divinum illud munus; e forse è ancor meno noto il ruolo esercitato da una donna, Elena Guerra, nell’ispirazione alla stesura di tale rilevante testo.

Beata Elena Guerra: “Vieni, Spirito Santo!”

Elena Guerra, nativa di Lucca, fondò nella città natale la Congregazione delle Suore Oblate dello Spirito Santo, riconosciuta ufficialmente dalla Chiesa nel 1882. Donna colta e di profonda vita interiore, sin dalla giovinezza si circondò di un gruppo di compagne con le quali iniziò a condividere il proprio anelito missionario, concretizzatosi nell’impegno educativo a favore delle giovani, nell’apostolato, nelle attività caritative e, in modo privilegiato, nella preghiera allo Spirito Santo per una rinnovata Pentecoste sull’umanità.

Tale aspirazione trovò una singolare concordanza di intenti proprio nel pensiero di Leone XIII, che, durante il suo pontificato, molto si adoperò per l’individuazione dei princìpi-guida che avrebbero dovuto animare i credenti cattolici a fronte delle sfide poste dal mondo moderno: come non ricordare, infatti, le molteplici questioni sollevatisi, proprio in quei decenni, intorno alla presenza della Chiesa in un contesto socio-politico sempre più segnato da fermenti di laicizzazione e separazione delle rispettive influenze del potere religioso e di quello civile?

Lo Spirito Santo, Amore divino, può suscitare le risposte, ravvivare gli animi, infiammare la fede e dare vita a nuove iniziative in grado di suscitare, sempre più potentemente, l’adesione al Vangelo sia pure in mezzo alle crescenti difficoltà opposte dalla cultura dominante: fu questa la convinzione profonda che Elena Guerra, mediante una serie di lettere inviate al papa a partire dal 1859, condivise con il Pastore supremo della Chiesa, sollecitandolo filialmente alla promozione di una maggiore conoscenza e di un rinnovato culto allo Spirito Santo nell’animo dei fedeli. E la risposta di Leone XIII non si fece attendere molto, come più sopra si accennava!

“Torniamo, o Cristiani, allo Spirito Santo, affinchè lo Spirito Santo torni a noi, abbatta il regno di satana (che ora spaventosamente grandeggia in questo misero mondo), e rinnovi la faccia della terra, rialzando tra noi il santo regno di Dio, che è giustizia pace amore […]. Ma è proprio un piangere il vedere come i moderni cristiani abbiano dimenticato l’Eterno Amore!”: così scriveva Elena in apertura del suo “Manuale di preghiere allo Spirito Santo”

(fonte http://www.radicchio.it/beataelenaguerra/preghiere.htm)

e il papa Leone XIII sembrò raccogliere e fare eco a tale richiamo, sottolineando, nella sua lettera enciclica, che

“lo Spirito Santo, che è spirito di verità, in quanto procede dal Padre, eterno Vero, e dal Figlio, che è verità sostanziale, riceve dall’uno e dall’altro insieme con l’essenza tutta la verità, che poi a vantaggio nostro comunica alla chiesa”

e che occorre costantemente invocarne i doni spirituali, attraverso i quali

“l’uomo si rende più pieghevole e forte insieme a seguire con maggiore facilità e prontezza il divino impulso”.

(Divinum illud munus;
fonte http://www.totustuustools.net/magistero/l13divin.htm)

Elena Guerra, che concluse la sua esistenza terrena tra non poche sofferenze, provocatele da dissapori e animosità sorti nei suoi confronti tra le sue consorelle, nonostante il riconoscimento del Papa alla Congregazione, venne beatificata da Giovanni XXIII nell’anno 1959. Al suo nome si lega pure l’ideazione di un originale “Orologio eucaristico”

consulta http://www.radicchio.it/beataelenaguerra/orologio.htm).

La memoria liturgica della Beata Elena cade l’11 aprile.

Note

Per approfondire la Beata Elena Guerra

Siti Internet

http://www.radicchio.it/beataelenaguerra/
Sito interamente dedicato al profilo della Beata, con links dedicati alla Congregazione da lei fondata, alle preghiere e poesie da lei composti e ai contatti intrattenuti con l’Arcivescovo Bruno Tommasi e il papa Leone XIII.

http://www.paginecattoliche.it/beata_elena_guerra.htm
Il link propone alcuni importanti approfondimenti sulla spiritualità della Beata Elena e sul contesto storico-ecclesiale nel quale ella visse ed operò.

http://web.rete.toscana.it/cultura/fondi_librari?command=showDettaglioFondo&codice=117
Il link, relativo al Fondo librario “B. Elena Guerra”, riporta preziose informazioni sulla vita della Beata e sulla consistenza del patrimonio dei suoi scritti.

Bibliografia

  • La parola di Dio nella spiritualità di Elena Guerra: rassegna di testi e commento, Edizioni Oblate dello Spirito Santo, Comunità del Cenacolo, 1976.
  • Domenico M. Abbrescia, Elena Guerra (1835-1914): profetismo e rinnovamento, Queriniana, 1985.
  • Amedea Andreini, La voce dello Spirito. Elena Guerra: il pensiero e l’opera, San Paolo Edizioni, 1998.
  • Marino Zerboni, Elena Guerra. Il ritorno allo Spirito Santo e la nuova Pentecoste, Edizioni Segno, 2003.
  • Elena Guerra, Rinascere nello Spirito Santo, Edizioni Suore Oblate dello Spirito Santo, 2004.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*