Bologna. Il museo archeologico ha un nuovo ospite

Da giovedì 31 marzo 2011, il Museo Archeologico Nazionale di Bologna è diventato la casa di Marcus Beleius, antico cittadino della Bononia del primo secolo avanti Cristo, arrivato nell’anticamera del museo all’interno della sua tomba di pietra, grazie all’intesa con la Soprintendenza Archeologica dell’Emilia Romagna. La tomba è visibile al pubblico e si sta svolgendo, sotto gli occhi di tutti, il microscavo all’interno del sarcofago per recuperare i resti e il corredo funebre dell’antico abitante bolognese.

Da giovedì 31 marzo 2011, il Museo Archeologico Nazionale di Bologna è diventato la casa di Marcus Beleius, antico cittadino della Bononia del primo secolo avanti Cristo, arrivato nell’anticamera del museo all’interno della sua tomba di pietra, grazie all’intesa con la Soprintendenza Archeologica dell’Emilia Romagna. La tomba è visibile al pubblico e si sta svolgendo, sotto gli occhi di tutti, il microscavo all’interno del sarcofago per recuperare i resti e il corredo funebre dell’antico abitante bolognese.

Autore dell'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.