Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Bologna. Mobilitazione nazionale a difesa del diritto alla cultura

Il Museo Civico Archeologico di Bologna ha partecipato a “Porte Chiuse, luci accese sulla cultura”, iniziativa nazionale che si è proposta di sensibilizzare il grande pubblico sulle conseguenze della manovra finanziaria nell’ambito della cultura, voluta da Federculture e ANCI – Associazione Nazionale dei Comuni italiani, in sinergia con FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano, pur restando aperto nel solito orario.

Il Museo, in collaborazione con l’Istituzione Musei Civici del Comune di Bologna nella giornata di venerdì 12 ottobre ha velato alcuni dei suoi reperti più conosciuti, come la situla della Certosa, il torso loricato di Nerone, il calco dei cavalli di epoca villanoviana da via Belle Arti, la statua egizia di Uahibra e l’Athena Lemnia.

Inoltre, nell’atrio del Museo è stata collocata una vetrina con esposti alcuni reperti in bronzo, in ferro e in ceramica che necessitano di un restauro per mostrare al pubblico a quale degrado possono giungere gli oggetti archeologici senza la necessaria manutenzione, che necessita di fondi dedicati.
Abbandonati al proprio destino, senza i restauri necessari, il monitoraggio costante e la manutenzione programmata, i reperti archeologici rimangono in questo stato o rischiano di diventare così.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*