Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Briatico. Recuperata in mare una contromarra d’ancora romana in piombo

I sommozzatori delle Fiamme Gialle di Vibo hanno portato alla luce dalle acque antistanti il comune di Briatico una rara testimonianza archeologica. Si tratta di una contromarra di piombo di epoca magno-greca o romana (quinto-terzo secolo avanti Cristo) e della tipologia a tre fori in buono stato di conservazione. Il ritrovamento è stato reso possibile grazie all’indicazione fornita dal Diving Center Anphibiam di Briatico che hanno comunicato alla Soprintendenza per i Beni archeologici della Calabria la presenza della testimonianza sul fondale della Costa degli Dei.

Dopo essersi informati e aver approfondito la veridicità della notizia, il Nucleo Sommozzatori della Guardia di Finanza di Vibo Valentia Marina hanno intrapreso le operazioni di recupero della contromarra, sommersa a dodici metri di profondità e in parte rivestita dalla sabbia e da sedimenti. Tutta l’area è particolarmente interessante: difatti sono stati ritrovati in passato reperti archeologici riferibili a ville di età romana. Il reperto verrà affidato al Museo Vito Capialbì di Vibo Valentia.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*