Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Bulgaria, Pazardzhic. Scoperte le tracce di una civiltà evoluta di 7000 anni fa

Bulgaria, Pazardzhic

Secondo i media di informazione locali, un gruppo di archeologi bulgari avrebbe riportato alla luce quello che ritengono essere la città più antica d’Europa. Questa proto-città sarebbe situata nei pressi della città di Pazardzhic, nel centro del paese.

Dal 2008, l’équipe di archeologi guidata da Yasen Boyadzhiev è al lavoro nei pressi di un cimitero molto antico, che viene chiamato con il nome della zona, ossia Yunatsite (Gli Eroi). Recentemente, gli scavi si sono ampliati e nei giorni passati i ricercatori hanno annunciato la scoperta di un ritrovamento particolarmente grande, che tra il 4.700 a.C. e il 4.600 a.C. doveva aver occupato un’area superiore ai 100.000 metri quadrati.

Si tratta di un ritrovamento che ha tutte le caratteristiche di un centro urbano, afferma Yasen Boyadzhiev. L’équipe archeologica, infatti, ha scoperto una grande muraglia, una parete di cinque metri di larghezza, un grosso fossato e subito dopo un altro muro di difesa, che circondavano l’insediamento. La cittadella si trovava nella parte più alta dell’insediamento: all’interno delle mura, infatti, sono state ritrovate delle case e anche quelli che a prima vista sembrerebbero delle officine artigiane. Alcuni degli artefatti ritrovati sembrano essere stati prodotti con tecniche di produzione piuttosto avanzate.

Ad oggi, edificazioni di questa grandezza e con questo tipo di pianificazione si trovano solo negli insediamenti risalenti a periodi posteriori, ad esempio l’antichità classica. Secondo Yasen Boyadzhiev, quindi: “La nostra conclusione è che la pianificazione urbana così come la conosciamo in Europa Medievale esisteva già da migliaia di anni.”

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*