Campi estivi del progetto Kalat: edizione 2009

Giungono all’undicesima edizione, con più di novecento iscritti, tra italiani e stranieri, che partecipano a una vacanza di mare, sole e ritrovamenti archeologici, i campi archeologici del progetto Kalat che, sinora, hanno permesso di scoprire più di duecentocinquanta nuove aree archeologiche, di realizzare un Parco Archeologico chiamato Parco Antico di Iachinu Filì e di due Antiquarium, e di mappare diversi chilometri di antichi percorsi. Quest’anno i campi estivi avranno luogo a Campobello di Licata e avverranno in due turni, il primo partirà il 13 luglio per concludersi il 25 luglio, mentre il secondo inizierà il 27 luglio per finire l’8

Giungono all’undicesima edizione, con più di novecento iscritti, tra italiani e stranieri, che partecipano a una vacanza di mare, sole e ritrovamenti archeologici, i campi archeologici del progetto Kalat che, sinora, hanno permesso di scoprire più di duecentocinquanta nuove aree archeologiche, di realizzare un Parco Archeologico chiamato Parco Antico di Iachinu Filì e di due Antiquarium, e di mappare diversi chilometri di antichi percorsi. Quest’anno i campi estivi avranno luogo a Campobello di Licata e avverranno in due turni, il primo partirà il 13 luglio per concludersi il 25 luglio, mentre il secondo inizierà il 27 luglio per finire l’8 agosto. A entrambi i turni sono iscritti molti stranieri.

campi-kalat

 Nel piano del 2009 è prevista la continuazione del survey (ovvero ricerca archeologica di superficie) nell’area del comune di Campobello di Licata. I lavori, svolti sul campo da alcuni collaboratori scientifici operanti presso la Soprintendenza BBCCAA e l’Università, coadiuvati da alcuni studenti delle università estere, sono autorizzati dalla Soprintendenza BBCCAA di Agrigento e avranno a disposizione la consulenza di professori dell’Università di Napoli e Palermo.

Lo svolgimento dei campi archeologici, attività di ricerca a parte, prevede anche, il primo giorno, dei giochi interculturali e cooperativi e possibilità, nel tempo libero, di bagni al mare, visite guidate a Naro, Ravanusa e Agrigento, alimentazione a base di piatti della cucina tipica, residenza all’interno di una scuola materna del comune di Campobello di Licata, spostamento per mezzo di bus e diploma di partecipazione.

Per iscriversi a un campo estivo Kalat della durata di due settimane la quota ammonta a 320,00 euro, mentre, se si prenota entro il 30 di aprile la somma da versare corrisponde a 300,00 euro. Inoltre, la partecipazione al campo archeologico è valutata tre crediti formativi.

Per avere maggiori informazioni è possibile visitare il sito web WWW.KALAT.ORG oppure mettersi in contatto con Progetto Kalat al numero (tel/fax) +390922883508 o all’indirizzo CAMPI@KALAT.ORG.

Autore dell'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.