Castello medievale: fenomeno dell’incastellamento

Il fenomeno dell’incastellamento Intorno alla fine del IX secolo gran parte dell’Europa occidentale fu interessata da un fenomeno che gli storici chiamano incastellamento, ovvero il moltiplicarsi di castelli e opere di fortificazione che si protrasse fino al XII secolo, provocando notevoli cambiamenti nell’assetto politico ed economico del mondo medievale. Le movimentate vicende storiche dell’epoca, in particolare il pericolo delle continue incursioni ad opera di popoli venuti da lontano, come i temuti pirati Saraceni, i Normanni scesi dal Nord, e i Magiari di origine ungarica, spinsero i potenti signori e i ricchi proprietari terrieri a costruire le loro dimore su alture

Il fenomeno dell’incastellamento.

Il fenomeno dell’incastellamento

Intorno alla fine del IX secolo gran parte dell’Europa occidentale fu interessata da un fenomeno che gli storici chiamano incastellamento, ovvero il moltiplicarsi di castelli e opere di fortificazione che si protrasse fino al XII secolo, provocando notevoli cambiamenti nell’assetto politico ed economico del mondo medievale.

Le movimentate vicende storiche dell’epoca, in particolare il pericolo delle continue incursioni ad opera di popoli venuti da lontano, come i temuti pirati Saraceni, i Normanni scesi dal Nord, e i Magiari di origine ungarica, spinsero i potenti signori e i ricchi proprietari terrieri a costruire le loro dimore su alture facilmente difendibili e a fortificarle con possenti opere di difesa. Le continue scorrerie che interessarono l’Italia non furono l’unica causa del disordine di questi secoli: il diffuso brigantaggio locale, le guerriglie tra le città e i borghi che si contendevano territori e poteri, e la generale condizione di crisi politica che investiva il regno italico privo di una guida, costrinsero le popolazioni a cercare sicurezza e protezione in nuovi insediamenti fortificati, che da questo momento caratterizzeranno la storia medievale.

Il castello non rappresentava soltanto la nobile dimora di un signore al riparo dai pericoli esterni, al contrario divenne col tempo un vero e proprio fulcro della vita del Medioevo; intorno ai castelli sorsero infatti veri e propri villaggi fortificati in grado di accogliere entro le proprie mura gruppi di famiglie che qui trovavano riparo prestando in cambio la loro manodopera nelle terre del proprietario. I castelli quindi si trasformarono in borghi, con le loro fortificazioni, con la residenza del signore, le abitazioni dei contadini e tutto il necessario alla vita di una comunità.

L’incastellamento è stato quindi un fenomeno di grande portata storica, che ebbe ripercussioni nelle vicende storiche dell’epoca; sancì infatti la nascita di nuovi poteri, quelli dei signori locali che esercitavano la loro autorità, tanto sui territori intorno alla fortezza, tanto sulle persone che la abitavano, e modificò notevolmente l’economia del tempo che finì per ruotare nel tempo intorno al castello stesso.

Di questa storia lontana secoli, della vita dell’epoca, dell’affascinante Medioevo, ancora oggi conserviamo preziose testimonianze che rivivono nei tanti suggestivi castelli che popolano le nostre terre.

Autore dell'articolo

2 Commenti

  1. valerio
  2. gabriella beretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.