Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Civita Castellana (Vt). Al museo dell’Agro Falisco in mostra la Collezione Feroldi

collezione-feroldi

In occasione della XIII Settimana della Cultura, organizzata dal Ministero dei Beni Culturali, la provincia di Viterbo propone una serie di eventi di notevole interesse storico, artistico e culturale. Presso la sala conferenze del Forte Sengallo di Civita Castellana, la dottoressa Biella, la dottoressa De Lucia e il sindaco Angelelli hanno presentato sabato 9 aprile 2011 la Collezione Feroldi, che rimarrà esposta presso il Museo Archeologico dell’Agro Falisco.

La collezione è composta da numerose testimonianze, molte delle quali risalgono al quarto secolo avanti Cristo, venute alla luce a partire dal 1873 nei terreni appartenenti alla famiglia dei conti Feroldi Antonisi Rosa, direttamente impegnati negli scavi. L’obiettivo del conte Cesare Feroldi Antonisi Rosa era la creazione di un museo all’interno della propria abitazione, dove le testimonianze restarono fino al 1910, quando vennero vendute allo Stato e trasferite al Museo Etrusco di Villa Giulia, a Roma. Tra il 1959 e il 1972 i reperti ritornarono al Forte Sangallo e molti adesso potranno essere contemplati dagli appassionati di opere d’arte e di archeologia.

Molteplici anche le iniziative organizzate dal Comune di Tarquinia per promuovere e valorizzare le bellezze della città. Domenica 10 aprile 2011 hanno aperto, in via straordinaria, le tombe etrusche del Barone, delle Pantere, degli Auguri, dei Tori, della Necropoli Scataglini e della Via dei Principi, e sono state inaugurate le visite alle chiese del Salvatore, presso la quale sono stati recentemente restaurati gli affreschi, di San Giacomo e di Santa Maria in Castello, nonché alla torre di Matilde di Canossa. Inoltre, sarà possibile visitare il Museo Nazionale Tarquinese e la Necropoli del Calvario.

Infine, a Viterbo sarà possibile visitare gratuitamente il Museo Civico, con visite guidate, a partire dalle 10.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*