Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Come aprire una tabaccheria

Come aprire una tabaccheria

Le nostre città sono praticamente piene di sali e tabacchi. Questo vuol dire che i servizi che offrono le tabaccherie sono molto richiesti dai cittadini che hanno bisogno di tale esercizio commerciale per comprare i biglietti dell’autobus, le sigarette ed altri prodotti che coprono le esigenze delle persone. Questo vuol dire che una tabaccheria assicura una rendita importante e che è difficile che nel corso di un anno si verifichino momenti di crisi, proprio per via dei servizi che essa offre. Inoltre, gli orari di lavoro potrebbero essere anche abbastanza flessibili e non molto stressanti, se si considera che comunque una tabaccheria di notte è chiusa e che raramente risulta aperta di domenica. Aprire una tabaccheria, però, non è molto semplice. In ogni caso, in questa guida spiegheremo cosa fare per cercare di aprire una tabaccheria.

I requisiti per aprire una tabaccheria

Per aprire una tabaccheria esistono due strade: la prima porta a rilevare un’attività già avviata, la seconda prevede l’avvio da zero dell’attività. E’ chiaro che comprando una tabaccheria già avviata si avranno meno impegni in fase iniziale, nel senso che non ci sarà bisogno di trovare il locale e di espletare altre formalità burocratiche. Discorso completamente diverso, invece, per coloro i quali abbiano intenzione di aprire una tabaccheria da zero.

Per conoscere le leggi che disciplinano l’apertura ed i servizi delle tabaccherie è possibile prendere visione della legge 1293 del 1957 e della legge 25 del 1986. Secondo quanto previsto dalla normativa in materia una tabaccheria può vendere generi di monopolio ma anche altri prodotti che fanno parte dell’elenco stilato dal ministero, ovvero fazzoletti di carta, caramelle, articoli per fumatori e molto altro ancora. Una tabaccheria può essere arricchita dalla presenza di un bar, di una cartoleria, di un’edicola.

Esistono quattro tipi di tabaccherie:

  • Rivendite ordinarie
  • Rivendite speciali
  • Patentini
  • Distributori automatici

Le rivendite ordinarie sono le classiche tabaccherie che si caratterizzano per la presenza di una T su sfondo nero che è possibile vedere sull’insegna. Le rivendite speciali sono quelle che si trovano nei pressi di strutture particolari, come aeroporti, caserme, stazioni ferroviarie ecc. I patentini sono situati, invece, all’interno di bar, circoli, oratori. I distributori automatici vengono installati dal rivenditore nei pressi della tabaccheria per permettere alle persone di acquistare determinati prodotti in qualunque momento della giornata.

Gli adempimenti burocratici per aprire una tabaccheria

Prima di aprire una tabaccheria c’è bisogno di ottenere una concessione presentando una domanda presso gli Uffici Regionali del Monopolio di Stato. Saranno questi uffici a valutare la richiesta dell’utente e poi, eventualmente, mettere all’asta la concessione. Se la concessione viene messa all’asta allora ci sarà un bando al quale tutti coloro i quali sono interessati potranno presentare un’offerta.

L’autorizzazione verrà concessa a chi avrà fatto l’offerta più vicina alla cifra di riferimento stabilita. L’importante è che tale cifra non venga superata. Ogni nove anni bisogna procedere al rinnovo della concessione.

Se la tabaccheria vorrà essere integrata da un bar ci sarà bisogno anche dell’autorizzazione da parte dell’Azienda Sanitaria Locale. Le condizioni per il rilascio della licenza dipendono molto dalla presenza di altre tabaccherie in zona. Questo significa che tra una tabaccheria e l’altra è necessario che ci sia una determinata distanza.

Gestire una tabaccheria non richiede particolari competenze dal punto di vista amministrativo e commerciale. E’ chiaro che servono maggiori competenze nel caso in cui oltre la tabaccheria venga arricchite da altri servizi, come ad esempio ricariche telefoniche, fotocopie, ricevitorie ecc. E’ fondamentale instaurare un buon rapporto con i clienti ed essere gentili, cercando di soddisfare sempre le loro esigenze.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*