Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Cuma, anfiteatro

Cuma, anfiteatro

Oggi l’antico anfiteatro di Cuma si trova nel comune di Bacoli (in via Cuma 434) e benchè le sue strutture siano ben riconoscibili, l’edificio non è mai stato scavato ed ancora oggi è occupato da terrazzamenti per le coltivazioni.

Costruito tra II-I secolo a.C. o in età sillana, l’anfiteatro sfruttava il Monte Grillo sul lato nord, mentre per le altre parti era stato utilizzato un terrapieno artificiale. L’edificio aveva la consueta forma ellittica, con orientamento dell’asse maggiore N-S (con lunghezza di 90m), ma privo di sotterranei; esso apparteneva alla tipologia più antica di tali costruzioni, presentando, infatti, stringenti analogie con l’anfiteatro di Pompei e quello minore di Pozzuoli .

Nel II sec. d.C. furono realizzati due ampliamenti, con l’aggiunta di un anello esterno e dell’attico. L’edifico si trovava in una posizione strategica, cioè alla confluenza di due percorsi viari, che dalla porta sud di Cuma, la Croce di Cuma, permetteva di raggiungere gli altri grandi centri dell’area dei Campi Flegrei, il lago Lucrino ed il Fusaro.

Accanto al lato est si trovava un tempietto di età romana, edificato su uno precedente greco, oggi inglobato nella cosiddetta Palazzina Vergiliana.

Foto di Cuma

http://www.archart.it/archart/italia/campania/Cuma%20-%20area%20archeologica/index.html

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*