Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Egitto, Alessandria – Dalle acque del porto riemerge un importante reperto

Reperto recuperato nel porto di Alessandria

È rarissimo e risale all’epoca di Tolomeo (308 avanti Cristo – 246 avanti Cristo) il reperto recentemente recuperato dalle acque del porto di Alessandria d’Egitto. All’importantissimo evento ha partecipato anche il famoso egittologo Zahi Hawwas, archeologo e Segretario Generale del Supremo Consiglio delle Antichità Egizie, e Farouk Hosni, Ministro della cultura egiziano. L’elemento architettonico, recuperato per mezzo di una gru, è un pilastro appartenente a un santuario dedicato alla dea Iside. 

Il piano di recupero, intrapreso dal Consiglio Supremo dell’Antichità nel 1992 con la collaborazione dell’Istituto Europeo delle Antichità sommerse, si propone di svolgere un’indagine topografica nell’area alla scoperta di tesori sommersi, in particolare nel porto orientale di Alessandria d’Egitto.

Il reperto appena recuperato rappresenta uno dei pezzi archeologici più importanti scoperti ad Alessandria d’Egitto dalla spedizione archeologica greca che, da anni, svolge indagini sottomarine collaborando con l’equipe di sommozzatori dell’Epa.

3 Commenti su Egitto, Alessandria – Dalle acque del porto riemerge un importante reperto

  1. si ma che reperto hanno recuperato?
    rarissimo, importante recupero, collaborazioni, addirittura risale all’epoca tolemaica… leggete almeno quel che scrivete?

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*