Egitto, Kom al-Dikka – Scoperto il primo tempio dedicato alla dea Bastet

Il Servizio egiziano per le antichità egizie diretto dal famoso archeologo Zahi Hawass ha recentemente annunciato la scoperta di un antico tempio greco eretto in onore della dea egizia Bastet. Il santuario dedicato a questa divinità, rappresentata con testa di gatto su corpo di donna, è stato portato alla luce ad Alessandria d’Egitto da una spedizione di archeologi egiziani. Nel medesimo sito del ritrovamento sono venute alla luce anche seicento statue di età tolemaica, molte delle quali raffigurano proprio Bastet, dea della musica, della gioia e della maternità. L’indagine archeologica è condotta dal capo delle antichità del Basso Egitto, Mohammed

Il Servizio egiziano per le antichità egizie diretto dal famoso archeologo Zahi Hawass ha recentemente annunciato la scoperta di un antico tempio greco eretto in onore della dea egizia Bastet. Il santuario dedicato a questa divinità, rappresentata con testa di gatto su corpo di donna, è stato portato alla luce ad Alessandria d’Egitto da una spedizione di archeologi egiziani.

Nel medesimo sito del ritrovamento sono venute alla luce anche seicento statue di età tolemaica, molte delle quali raffigurano proprio Bastet, dea della musica, della gioia e della maternità. L’indagine archeologica è condotta dal capo delle antichità del Basso Egitto, Mohammed Abdel Maqsoud.

Il santuario appena scoperto era stato costruito in onore della regina Berenice, moglie di Tolomeo III, re d’Egitto dal 246 al 222 avanti Cristo. L’area con le vestigia del tempio, scavata da oltre un anno, si estende per 60 metri in lunghezza e 25 di larghezza. L’edificio sacro, trovato in località Kom al-Dikka, ha subito varie distruzioni in periodi successivi e, infine, venne usato come cava per il recupero di materiali e per questo motivo nel corso dei secoli sono spariti molti blocchi di pietra.

Autore dell'articolo

Una risposta

  1. giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.