Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Egitto, Luxor. Scoperti una chiesa e un nilometro

Viale delle Sfingi di Luxor

Gli archeologi al lavoro sul Viale delle Sfingi di Luxor hanno scoperto i resti di una chiesa copta e di un nilometro. L’annuncio è stato fatto dal Supreme Council of Antiquities egiziano.

I resti della chiesa sono stati rinvenuti nella seconda delle cinque sezioni in cui è diviso l’antico tracciato. La struttura risale al V secolo d.C. ed è stata realizzata con blocchi calcarei provenienti dallo smantellamento dei templi tolemaici e romani che si trovavano nelle vicinanze. I blocchi sono ben conservati e molti di essi mostrano scene di pittura raffiguranti sovrani e divinità egizie.

Il nilometro, trovato nella quarta sezione del viale, è una struttura utilizzata per misurare il livello del Nilo specialmente nel corso delle periodiche inondazioni. Si tratta di una costruzione circolare in arenaria di circa 7 metri di diametro. Al suo interno una scalinata a spirale permetteva di scendere fino al livello delle acque. Il vasellame ritrovato durante lo scavo risale al periodo del Nuovo Regno.

Il viale, lungo 2700 metri e largo 76, risale a circa 3500 anni fa e fu ideato dal faraone Amenhotep III (1390-1352 a.C.) per collegare i templi di Karnak e Luxor. Ai suoi margini dovevano trovarsi oltre 1300 sfingi allineate a guardia del percorso. Il restauro in corso però è stato anche criticato, perché ha comportato l’abbattimento di molte abitazioni e lo spostamento forzato di ottocento famiglie.

(Foto: cortesia SCA)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*