Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Eusebio di Cesarea

Eusebio di Cesarea

Eusebio di Cesarea

  • nato 265 d.C.
  • defunto 340 d.C.

Nella persona di Eusebio, assurto alla dignità episcopale nella diocesi di Cesarea di Palestina, che guidò presumibilmente nel periodo compreso tra gli anni 313 e 340, si adunano le prerogative di “primo storico del cristianesimo” e di “più grande filologo della Chiesa antica”, come ben sintetizzato dal papa Benedetto XVI in una sua catechesi (1).

Il suo itinerario formativo si caratterizzò per un precoce contatto con la dottrina di Origene di Alessandria (185-254) per la mediazione di Panfilo di Cesarea, insigne studioso di Sacra Scrittura e difensore delle posizioni origeniane (per un valido approfondimento della dottrina origeniana, il lettore può utilmente consultare la pagina http://www.eresie.it/ ).

Eusebio fu allievo di Panfilo e fece propria la causa origeniana al punto da condividere, con il maestro, la stesura di un testo in aperta difesa del pensatore alessandrino contro le critiche e le obiezioni che gli venivano mosse a livello di ortodossia dottrinale teologica.

Alla penna di Eusebio si deve la stesura di importanti scritti di varia natura ed argomento che, purtroppo, non ci sono pervenuti tutti in forma integrale. Si possono ricordare i libri dell’opera di carattere apologetico intitolata Dimostrazione evangelica, un testo di straordinario spessore in cui, con precisione e accuratezza di riferimenti biblici, l’autore argomenta chiaramente il compimento, nella Persona di Gesù Cristo, degli antichi oracoli vetero-testamentari, per cui del tutto privi di fondamento e di giustificazione sono da considerarsi gli attacchi contro la fede cristiana da parte di coloro che professavano l’ortodossia giudaica; in modo analogo, nei quindici libri della Preparazione Evangelica, Eusebio aveva argomentato contro la pretesa del culto pagano di porsi quale vera religione.

Come è possibile notare, quindi, paganesimo ed ebraismo sono considerati da Eusebio in un’ottica preparatoria rispetto alla pienezza di verità dell’unica religione da considerarsi vera, perchè rivelata da Dio stesso nell’Incarnazione del Figlio.

Oltre ad opere di tema esegetico, che non ci sono giunte, e testi aventi finalità oratoria, Eusebio di Cesarea lega il proprio nome a due rilevantissimi scritti di argomento storico: il Chronicon, insigne esemplare di cronografia universale andato quasi completamente perduto e di cui ci sono note le Tavole cronologiche nella traduzione in lingua latina approntata da San Girolamo (347-419/420) e una traduzione in lingua armena; e, soprattutto, i dieci libri della Historia ecclesiastica in cui, a partire da Gesù Cristo per giungere al regno dell’imperatore Valerio Liciniano Licinio, sul trono fra 308 e 324 ed immediato antecessore di Costantino I, Eusebio tratteggia la storia dell’istituzione ecclesiastica con amplissima dovizia di fonti e riferimenti e in costante orientamento apologetico, come a voler rimarcare e ribadire il ruolo della Chiesa di Gesù Cristo, il cui Regno, a differenza dei regni terreni, deve sostenere l’opposizione e i rifiuti che provengono dal mondo e dal suo “principe”, il Diavolo, e dai suoi adepti. Con lo sguardo fermo su Gesù Cristo, quindi, è possibile guardare alla storia in modo nuovo e cogliere, alla luce della fede, la trama dell’azione divina che si snoda lungo i secoli e le vicissitudini umane.

Non è difficile comprendere come un simile approccio al lavoro storico, così come la vicinanza all’imperatore Costantino, siano costati a Eusebio un rilevante numero di critiche sull’attendibilità delle sue ricostruzioni argomentative. Ma il dibattito e le diverse posizioni intorno alla sua figura confermano l’imprescindibilità del riferimento a Eusebio per una piena comprensione del delicato crocevia, spirituale e culturale, rappresentato dall’era costantiniana e dalla celebrazione, nel 325, del Concilio di Nicea.

Approfondire Eusebio di Cesarea

il lettore interessato può utilmente fare riferimento, a titolo esemplificativo, alle seguenti risorse biblio e web-grafiche:

  • Eusebio di Cesarea, Teologia ecclesiastica, Città Nuova, 1998.
  • Eusebio di Cesarea, La dimostrazione evangelica, Paoline Edizioni, 2000.
  • Eusebio di Cesarea, Commento ai Salmi/voll. 1-2, Città Nuova, 2004.
  • Eusebio di Cesarea, Elogio di Costantino. Discorso per il trentennale. Discorso regale, Paoline Edizioni, 2005.
  • La storia ecclesiastica di Eusebio (a cura di L. Perrone, A. Villani), Morcelliana Edizioni, 2010.
  • Eusebio di Cesarea, Storia ecclesiastica/vol. 1 (trad. di Salvatore Borzì, Franzo Migliore), Città Nuova, 2001.
  • Eusebio di Cesarea, Storia ecclesiastica/vol. 2 (trad. di Franzo Migliore, Giovanni Lo Castro), Città Nuova, 2001.

Le due espressioni sono tratte dal testo della catechesi su Eusebio di Cesarea, pronunciata dal papa Benedetto XVI nel corso dell’Udienza generale del 13 giugno 2007 e reperibile alla pagina

http://www.vatican.va/holy_father/benedict_xvi/audiences/2007/documents/hf_ben-xvi_aud_20070613_it.html

http://www.documentacatholicaomnia.eu/20_30_0265-0339-_Eusebius_Caesariensis,_Sanctus.htmlbius_Caesariensis,_Sanctus.html

Prezioso link all’elenco di numerose opere di Eusebio di Cesarea, reperibili su “Documenta Catholica Omnia” e consultabili non solo in greco, ma anche nelle lingua latina e inglese.

In particolare, cliccando su http://www.documentacatholicaomnia.eu/03d/0265-0339,_Eusebius_Caesariensis,_Historia_Ecclesiastica,_GR.pdf si può leggere in formato pdf e in lingua greca originale il testo completo della Historia Ecclesiastica.

Sul sito http://www.ccel.org/ccel/schaff/npnf201.toc.html si può, invece, reperire e leggere in lingua inglese il testo della Historia, la cui consultazione risulta particolarmente agevolata dalla ripartizione in links cliccabili.

http://www.filosofico.net/eusebiocesarea.htm
Prezioso approfondimento su Eusebio di Cesarea, la sua vita, il suo pensiero, le sue opere.

http://www.parodos.it/personaggi/personaggi/eusebio.htm
Altra utile e preziosa pagina, con ampia illustrazione delle caratteristiche e dei contenuti della produzione letteraria eusebiana.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*