Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Fiumicino. Torna alla luce una seconda nave romana dopo quella scoperta a marzo

Proseguendo lo scavo che nel marzo 2011 ha restituito un’imbarcazione romana, la Soprintendenza Speciale per i Beni archeologici di Roma ha individuato un’altra nave, che giaceva sotto alla prima. Gli archeologi, per ora, hanno riportato in luce soltanto parte del fianco meridionale per una lunghezza di quattordici metri che già dimostra le dimensioni maggiori del nuovo ritrovamento. Alcune caratteristiche strutturali confermano la straordinarietà della scoperta, che andrà sicuramente ad arricchire le nostre conoscenze sulla costruzione navale d’età romana.

La fortunata scoperta avvenuta nel marzo scorso è stata compiuta grazie alle verifiche archeologiche preventive ai lavori per la costruzione del Nuovo Ponte della Scafa e Viabilità di accesso a Fiumicino. L’intervento, sovvenzionato e coordinato dalla sede ostiense della Soprintendenza, ha riportato alla luce una nave fluvio-marittima, realizzata a guscio portante seguendo il sistema a “tenoni e mortase”, tecnica ad incastro delle assi in legno tipica dell’età greco-romana.