Battaglie - articoli in archivio

  • Battaglia di Ponte Milvio

  • Data: 28 ottobre 312 Luogo: Roma, nei pressi di Ponte Milvio Eserciti: Impero Romano di Costantino I e Impero Romano di Massenzio Esito: vittoria di Costantino I Arco di Costantino con la raffigurazione della battaglia di Ponte Milvio Per quanto riguarda questa importante battaglia che vede Costantino (1) porre fine all’era di Massenzio (2) per dare inizio ad una nuova nascita dell’Impero Romano, ritrova nei posteri documentazioni validissime. Da Zosimo (3), con la sua Storia Nuova (4), a Lattanzio (5), fino ad arrivare a Eusebio di Cesarea (6). Soprattutto dal primo possiamo avere dettagli e indiscrezioni su una delle battaglie

  • Battaglia di Aquae Setxiae

  • Luogo: Aix-en-Provence, a nord di Marsiglia Data: 102 a.C. Eserciti: Repubblica romana, Teutoni, Ambroni e Cimbri Esito: decisiva vittoria romana Movimenti di Cimbri e Teutoni prima della battaglia  San Gerolamo (1), primo traduttore della Bibbia dall’ebraico al latino, racconta una vicenda postuma alla battaglia in questione che è rimasta nella storia, facendo rimanere la vittoria dei Romani come inferiore di importanza. L’inflessibilità dimostrata da Gaio Mario (2) nel pretendere ampie elargizioni alla fine delle ostilità. Le donne e i bambini non vennero risparmiati da Gaio Mario che ordinò ai suoi uomini di portare le donne agli accampamenti per soddisfare le

  • Battaglia di Dara

  • Luogo: Dara, Armenia Data: 530 Eserciti: Bizantini e Persiani Esito: vittoria bizantina Mappa della battaglia di Dara La battaglia di Dara Questo scontro, per altro di caratura minore rispetto ad altri del medesimo periodo, vede affrontarsi due forze, Persiani e Bizantini, che fino a quel momento si stavano semplicemente punzecchiando. La guerra iberica, di cui Dara ne è l’inizio (1), combattuta tra il 526 e il 532, vede l’imperatore romano d’Oriente Giustiniano I (2) contrapporsi a quello persiano, lo scià dei Sasanidi Kavad I (3). Questa guerra, anche se minore, sancisce infine la cosiddetta “Pace Eterna”, il tributo massimo che

  • Battaglia di Ayn Jalut

  • Luogo: Ayn Jalut “Gli stagni di Golia”, Palestina Data: 23 settembre 1260 Eserciti: Mamelucchi e Mongoli Esito: vittoria mamelucca Miniatura della battaglia di Ay Jalut Purtroppo, anche a causa del decadimento esponenziale del popolo mongolo, documenti che accompagnano la storia della dinastia di questo popolo, se non parlando del celebre Gengis Khan (1), non se ne trovano molti. Soprattutto per quanto riguarda questa battaglia svoltasi in Palestina. Possiamo dire con certezza però che nel 1226, morte di Temujin (2), il popolo mongolo cominci di fatto a concludere la sua epopea che lo ha portato alla conquista di gran parte dell’Asia

  • Battaglia del Lago Curzio

  • Luogo: Lago Curzio, tra il Gianicolo e il Campidoglio Data: 753-751 a.C. Eserciti: Romani e Sabini Esito: vittoria romana Piantina della battaglia del Lago Curzio Prima di poter parlare di fonti, che in questa circostanza paiono alquanto forvianti, bisogna dire con precisione che questa battaglia, o meglio la prima battaglia dell’era romana, non è una situazione che si possa annoverare tra gli scontri prettamente storici. La battaglia del Lago Curzio (1) sottende una vena leggendaria, vicina alle favole evocate per i bambini, ma condita con documenti validi, di altrettanto validi latinisti del tempo. Bisogna partire da un piccolo antefatto, conosciuto

  • Battaglia dell’Idaspe

  • Luogo: fiume Idaspe, Pakistan Data: 326 a.C. Eserciti: Macedoni e Regno indiano di Paurava Esito: vittoria macedone Mappa sul terreno della battaglia dell’Idaspe Di e su Alessandro Magno (1), il Grande, Alessandro III ufficialmente, il Conquistatore o come estensione il Macedone si è detto molto. Il più grande condottiero della storia, rimasto nell’immaginario collettivo grazie alle sue imprese che solo Gengis Khan (2) e Gaio Giulio Cesare (3) possono emulare. La sua campagna contro il re Poro (4) fu proprio l’apogeo di questo incontentabile comandante. Fino ai confini dell’India riuscì ad arrivare, incontrando popoli sconosciuti e facendoli suoi sudditi, vassalli,

  • Assedio di Lilibeo

  • Luogo: Lilibeo, in Sicilia Data: 250 a.C. Eserciti: Romani e Cartaginesi Esito: vittoria dei Cartaginesi Come di consueto, per poter ragguagliare sufficientemente bene questa battaglia, bisogna analizzare le fonti storiografiche che, giunte fino a noi, ci hanno dato modo di spiegare quanti elementi presero parte nell’uno e nell’altro esercito, quali mosse effettuarono i rispettivi comandanti e quale fu il prima e il dopo. Due furono gli autori principali che cercano di raccontare questa importante battaglia: Polibio (1) e Eutropio (2). Il primo si concentrò principalmente sullo studio della nascita della Repubblica Romana, tramite la sua monumentale opera Storie (3) nella

  • Battaglia di Hastings

  • Luogo: Hastings, Inghilterra Data: 14 ottobre 1066 Eserciti: Normanni contro Anglosassoni Esito: decisiva vittoria normanna La Battaglia di Hastings di una incisione ottocentesca Non molto si sa da fonti storiografiche, da documenti, quali siano precisamente gli storici che dettagliarono, anche se in minima parte, questa importante battaglia. Una versione differente, ma alquanto evocativa e stranamente precisa, la troviamo in un oggetto, un arazzo (1), passato alla storia come l’Arazzo di Bayeux. Commissionato da Oddone di Bayeux (2), fratellastro di Guglielmo I (3), è stato ricamato per evidenziare la campagna espansionistica dei Normanni che nel 1066 conquistarono l’Inghilterra e per enfatizzare

  • Battaglia di Azio

  • Luogo: Azio Data: 2 settembre 31 a.C. Eserciti: Flotta romana di Ottaviano contro flotta di Marco Antonio e flotta egiziana di Cleopatra Esito: decisiva vittoria di Ottaviano Battaglia di Azio (Lorenzo A. Castro, 1672) Solitamente, quando si tratta di battaglia storiche o comunque di eventi importanti nel corso dei millenni, i documenti atti a ragguagliare le determinate battaglie o eventi sono dati da storiografi antichi o essenzialmente da letterati. Anche in questo caso con Cassio Dione (1) e la sua Storia romana, Eutropio (2) con il compendio di retorica romana Breviarium ab Urbe condita, o lo storico Tito Livio (3) con

  • Battaglia di Montgisard

  • Luogo: Montgisard (attuale Israele) Data: 25 novembre 1177 Eserciti: Regno di Gerusalemme e Ayyubidi Esito: importante vittoria del Regno di Gerusalemme Dipinto che raffigura la Battaglia di Ascalona, di Charles Philippe Larivriere Le fonti storiografiche che risalgono a questa importante battaglia, decisiva per Baldovino IV (1) e problematica per Saladino (2), le possiamo attribuire in grande parte ad un protetto, giurista musulmano ed erudito del 12esimo secolo: Ibn Shadd?d (3). Questo personaggio, uno dei pochi ad essere stato coinvolto letteralmente nelle battaglie politiche del suo sovrano, viene chiamato nel 1188 da Saladino, in seguito a Montgisard, perché impressionato dall’abilità dialettica dei