Interviste - articoli in archivio

  • Francesco Schilardi racconta la scoperta della nave romana di Varazze

  • Intervista al Tenente Colonnello Francesco Schilardi sulla nave romana scoperta a Varazze (Sv) Come è stato individuato il sito? Le segnalazioni sono giunte dai pescatori che da qualche anno nel corso delle operazioni di pesca a strascico tirano su occasionalmente cocci e pezzi d’anfora. In base alle varie segnalazioni abbiamo unito i punti e iniziato a indagare quale fosse il luogo più probabile di ubicazione del sito. Inoltre, negli anni Trenta del secolo scorso era stato ripotato alla luce nelle medesime acque un collo d’anfora. Quali sono state le operazioni di ricerca condotte? Innanzitutto, la ricerca documentale. Grazie all’aiuto della

  • Il mestiere d’archeologo: a colloquio con Giampiero Galasso

  • In concomitanza con la pubblicazione della IV edizione del libro “L’archeologo. Dalla formazione alla professione” (oltre 5000 copie vendute al momento) pubblichiamo una breve intervista all’autore, Giampiero Galasso. Archeologo, scrittore, giornalista specializzato in divulgazione dei beni culturali e problematiche relative alla professione di archeologo, direttore tecnico di Co.fi.ba srl (società di Caserta che si occupa di geoarcheologia in ambito nazionale e internazionale), direttore del Museo Archeologico di Bisaccia (AV), Giampiero Galasso, 47enne irpino, da oltre 25 anni si occupa della diffusione e della conoscenza dei beni culturali, soprattutto della Campania, operando come professionista e consulente per società, enti pubblici e

  • Intervista all’archeologa Patrizia Di Cosimo

  • Nome e cognome: Patrizia Di Cosimo Qualifica: Direttrice ‘Progetto Takesi’, Università di Bologna Professione: Archeologa Recapito: patrizia.dicosimo@unibo.it D. Qual’è stato il suo percorso formativo? R. Sono Dottoressa in Lettere Classiche presso l’Università di Bologna, con una tesi sull’arte rupestre dell’Arcipelago di Solentiname in Nicaragua. Ho seguito corsi di formazione presso il ‘Centro Camuno di Studi Preistorici’ della Valcamonica e partecipato ai campi di lavoro del ‘Centro Italiano Studi e Ricerche Precolombiane’ nel sito di Cahuachi della Cultura Nasca in Perù. Ho partecipato al corso di ‘Operatrice alla Cooperazione allo Sviluppo sul campo con competenze di Genere’, Associazione Orlando (Bologna). D.

  • Intervista alla paleontologa Silvia Bello sui crani umani scoperti in Inghilterra

  • D. Qual’è stato il suo percorso formativo? R. Ho conseguito la Laurea in Scienze Naturali all’Università di Torino nel 1995, quindi mi sono trasferita a Marsiglia dove ho fatto due Master, uno in Preistoria (1997) e uno in Antropologia Biologica (1998). Ho conseguito il PhD fra l’Università di Firenze e l’Università di Marsiglia nel 2001 su pratiche funebri e tafonomia umana. D. E il suo percorso professionale? R. Dopo il dottorato ho fatto domanda per una Borsa di studio Europea, la Marie Curie, per venire a lavorare al Natural History Museum di Londra con Peter Andrews, esperto in tafonomia. Mi

  • Intervista all’Associazione Culturale Roma Sotterranea

  • In breve, la storia dell’Associazione Culturale Roma Sotterranea Alla fine degli anni ’90 un gruppo di amici si ritrovò intorno ad alcune passioni comuni: l’interesse per gli ambienti sotterranei cosiddetti artificiali, vale a dire creati dall’uomo e, vivendo a Roma, la forte attrazione per le vestigia del nostro passato. Nel 2000 creammo così l’ ”Associazione Roma sotterranea – Speleologia per l’archeologia”, organizzazione no-profit composta solo da volontari. Le professionalità dei nostri soci sono le più disparate: oltre ad alcuni archeologi, abbiamo architetti, ingegneri, geologi, storici dell’arte e addetti alla conservazione dei beni culturali, ma anche – solo per fare un

  • Intervista al professor Edoardo D’Angelo

  • Carta d’identità Università: Napoli Suor Orsola Benincasa Nome del corso: Archeologia e Scienze dell’Antichità e del Medioevo Competenze didattiche: (LM) Anno di istituzione: 2009 (prima era una Specialistica) Numero di docenti (2008): circa 25 Numero di iscritti (2008): circa 100 Sede principale: Napoli, via S, Caterina 37 Recapiti: Napoli, via S, Caterina 37 D Oltre all’insegnamento, quali sono i principali progetti in corso? R L’Ateneo ha operato, nell’ambito dell’archeologia postclassica, su diversi fronti. Per molti anni il centro delle attività è stato costituito dall’abbazia di San Vincenzo al Volturno, in Molise, uno dei più grandi siti altomedievali europei. Dallo studio

  • Intervista a Edoardo Borzatti von Löwenstern

  • Il prof. Borzatti (a destra) con lo sceicco locale Carta di identità Nome e cognome: Edoardo Borzatti von Löwenstern. Qualifica: Ex Professore Associato presso il Dipart. di Biologia Evoluzionistica. Univers. di FI. Professione: Attualmente collocato a riposo. Recapito: Via Fra’ Giovanni Angelico 18 – Firenze – eborvonlow@libero.it – ecoquat@unifi.it Qual è il suo percorso formativo-professionale? Maturità classica poi laurea in Scienze Geologiche. Libera docenza in Paleontologia Umana. Assistente di Ruolo all’Università. di Firenze dal 1967 al 1980. Prof. Associato dal 1980 per l’insegnamento della Paleontologia Umana nel corso di laurea in Scienze Naturali (Univ. di Firenze). Direttore dell’Istituto di Antropologia dell’Università di Firenze dal

  • Intervista all’Associazione Etolia

  • Abbiamo intervistato per voi Anna D’Eredità, presidente dell’Associazione “Etolia”. Carta d’identità dell’Associazione Nome ufficiale: “Etolia” Scopi sociali: Operare con ogni mezzo legittimo per informare, coinvolgere, mobilitare l’opinione pubblica in merito alla cultura storica, archeologica, architettonica, artistica, turistica e geologica del territorio, con particolare attenzione alla tutela e alla salvaguardia degli insediamenti archeologici. Anno di fondazione: Giugno 2011 Presidente: Anna D’Eredità Numero di soci: 40 membri fondatori. L’Associazione conta inoltre di 2.228 simpatizzanti sulla pagina Facebook ufficiale “Salviamo il tesoro archeologico di Castellaneta”. Sede principale: C. da Le Grotte in Castellaneta (Ta), in attesa di sede operativa. Altre sedi: La sede

  • Intervista al vaticanista Andrea Tornielli

  • Nome e cognome: Andrea Tornielli Qualifica: vaticanista Professione: giornalista Qual è stato il suo percorso formativo? Ho frequentato il liceo classico e mi sono laureato in Lettere classiche (in Storia della lingua greca) all’università di Padova. E il suo percorso professionale? Ho collaborato con testate locali, nel 1992 mi sono trasferito a Roma, assunto come praticante giornalista dal mensile internazionale 30Giorni, sono diventato giornalista professionista nel 1994. Dal 1996 al 2011 ho lavorato come vaticanista e inviato speciale del quotidiano Il Giornale. Nell’aprile 2011 sono passato a La Stampa. Di cosa si occupa attualmente? Ora seguo l’informazione religiosa e vaticana

  • Intervista a Alberto Cazzella sugli scavi a Tas-Silg (Malta)

  • Il sito di Tas-Silg Abbiamo intervistato per voi Alberto Cazzella, Professore Ordinario di Paletnologia e incaricato di Paletnologia e di Archeologia e Antichità Egee presso la Scuola di Speializzazione in Beni Archeologici dell’Università La Sapienza di Roma, che ha guidato la spedizione archeologica dell’Università romana all’area archeologica di Tas-Silg, a Malta. Iniziamo con una breve storia della campagna di scavo 2011 Il frammento di crescente lunare in agata è venuto in luce nel corso della campagna di scavi 2010 al limite settentrionale dell’area di scavo, nei pressi di un altare ellenistico. Mentre stavamo asportando i resti di un piano pavimentale