Interviste - articoli in archivio

  • Intervista a Laura Baratin

  • Abbiamo intervistato per voi l’architetto Laura Baratin, esperto in rilievi e documentazione dei beni culturali. Nome e cognome: LAURA BARATIN Qualifica: ARCHITETTO Professione: PROFESSORE ASSOCIATO Recapito: VIA GUIDO GUINIZELLI 58 00152 ROMA D. Qual’è stato il suo percorso formativo? R. Laureata in architettura, dottorato in scienze geodetiche topografiche. D. E il suo percorso professionale? R. Architetto esperta in rilievi e documentazione dei beni culturali e gestione dati con sistemi gis. D. Di cosa si occupa attualmente? R. Insegno all’Università di Urbino documentazione, disegno e rilievo dei beni culturali al corso di conservazione e restauro dei beni culturali; coordinatrice del corso

  • Intervista all’Associazione ArcheoStorica APS

  • Abbiamo intervistato Laura Comis che ci ha introdotti nel mondo dell’Associazione ArcheoStorica APS. Carta d’identità dell’Associazione Nome ufficiale: ArcheoStorica APS Scopi sociali: la ricerca e promozione culturale, etica e spirituale. Per la realizzazione dei propri scopi l’associazione si propone in particolare: La progettazione e la realizzazione di laboratori educativi, didattici ed esperienziali per istituti scolastici ed enti territoriali preposti alla valorizzazione dei Beni Culturali anche in collaborazione con altri enti e/o associazioni sotto forma di consulenza specializzata La ricerca archeologica, antropologica e storica tramite lo scavo archeologico stratigrafico, lo studio della cultura materiale, lo studio delle fonti archivistiche ed edite finalizzata

  • Intervista a Renato Fasolo: nuova ipotesi sulla morte di Otzi

  • Abbiamo intervistato per voi il professor Renato Fasolo che ci parla della sua ipotesi sulla morte di Otzi. Quando ha incominciato a occuparsi del “caso Otzi”? Già noto per la mia lunga esperienza nel campo dell’archeologia sperimentale, nel 1997 l’Ufficio Beni Archeologici della Provincia di Bolzano, mi affidò l’incarico di realizzare la ricostruzione delle sembianze della mummia e di tutto il suo corredo.  Ebbi quindi l’opportunità di accedere con mano, sia a Innsbruck che a Bolzano, a tutti i reperti e allo stesso corpo dell’uomo.  L’accurata riproduzione per fini espositivi di tutti gli elementi della scoperta, m’impose di tener conto

  • Intervista all’Associazione Pomerium

  • Nome ufficiale: Associazione Pomerium Scopi sociali: Gli associati a Pomerium sono innanzitutto appassionati della cultura e della civiltà romana. Pomerium si offre come un “luogo” dove chiunque con la stessa nostra passione può ritrovarsi e condividere esperienze, idee e conoscenze sul mondo romano. Il nome stesso dell’associazione vuole appositamente rievocare il perimetro dell’Urbe e vuole intenderlo come luogo vivo di aggregazione. Pomerium promuove iniziative di carattere culturale volte ad attività di studio, ricerca e divulgazione storico-archeologica nell’ambito di Roma Antica ed in particolare dell’età repubblicana. Anno di fondazione: 2004 Presidente: Fabrizio Marocco Numero di soci: circa 50 Sede: Roma Recapiti:

  • Intervista a Yuri Leveratto: la missione sulla cordigliera di Paucartambo

  • Abbiamo intervistato per voi il ricercatore Yuri Leveratto, in particolare sulla missione nella cordigliera di Paucartambo a cui ha partecipato insieme al team guidato dallo statunitense Gregory Deyermenjan. Cosa narra il mito del Paititi andino? Il Paititi si può definire come un “insieme di leggende”, ma l’origine del mito viene dagli scritti di alcuni cronisti spagnoli del secolo XVI e XVII, in particolare Vaca de Castro, Sarmiento de Gamboa, Juan Alvarez Maldonado e Juan de Lizarazu. Essi narrarono di un regno ricchissimo e potente, situato nella selva bassa amazzonica presso il Rio Paititi, che forse corrispondeva al Rio Guaporé. Secondo la

  • Intervista a Jacopo Ortalli

  • Abbiamo intervistato per voi il professor Jacopo Ortalli, docente dell’Università di Ferrara. Nome e cognome: Jacopo Ortalli Qualifica: Professore Professione: Docente (Professore Associato) di Archeologia classica all’Università di Ferrara Recapito: Dipartimento di Scienze storiche, via Paradiso 12, 44100 Ferrara D. Qual’è stato il suo percorso formativo? R. Laureato in Lettere classiche e specializzato in Archeologia a Bologna, con Guido Achille Mansuelli, ho affiancato la formazione teorica universitaria a quella pratica della ricerca sul campo partecipando a numerose campagne di scavo archeologico in Italia e all’estero. D. E il suo percorso professionale? R. Per diversi anni sono stato funzionario della Soprintendenza

  • Intervista al Gruppo Speleologico Savonese DLF

  • Abbiamo intervistato per voi Fabrizio Falco che ci ha parlato del Gruppo Speleologico Savonese. Carta d’identità dell’Associazione Nome ufficiale: Gruppo Speleologico Savonese DLF Scopi sociali: Organizzazione culturale, scientifica e sportiva che si propone l’esplorazione e lo studio delle grotte e delle aree carsiche, del fenomeno carsico epigeo ed ipogeo, ed altre attività speleologiche di ricerca. Anno di fondazione: 1967 Presidente: Rinaldo Massucco Numero di soci: 30 Sede principale: Savona Recapiti: Via Pirandello, 10R 17100 Savona Sito web: www.gruppospeleosavonese.it D In breve, ci racconti la storia dell’Associazione. Il Gruppo nasce più di quarant’anni fa ad opera di alcuni giovani savonesi appassionati

  • Intervista ai fondatori del CAMNES

  • Abbiamo intervistato per voi Guido Guarducci e Stefano Valentini, fondatori e condirettori del Center for Ancient Mediterranean and Near Eastern Studies (CAMNES). Carta d’identità del Centro Studi Nome ufficiale: Center for Ancient Mediterranean and Near Eastern Studies (CAMNES). Giuridicamente connotato come una s.r.l. Scopi sociali: programmazione didattica universitaria per studenti del programma study abroad con corsi in archeologia a studi antichi; sviluppo e promozione della ricerca scientifica in ambito archeologico e degli studi antichi sul Mediterraneo ed il Vicino Oriente antico Anno di fondazione: 2010 Presidente: due condirettori Numero di soci: solo i due fondatori e condirettori Sede principale: Firenze,

  • Intervista a Edoardo Ratti

  • L’archeologo Edoardo Ratti svolge le professioni di informatico e paletnologo. Lo abbiamo intervistato per voi. D. Qual’è stato il suo percorso formativo? R. Perito informatico lavoratore dipendente dal 1988 dal 1996 ho intrapreso gli studi universitari a Genova per pura passione che è andata aumentando. Laurea specialistica nel 2004. D. E il suo percorso professionale? R. Prima ancora di ottenere la laurea ho iniziato attività di sperimentazione in ambito preistorico. Dal 2001 attività divulgativa presso enti pubblici e privati. D. Di cosa si occupa attualmente? R. Svolgo attività didattiche e divulgative in ambito preistorico. Sono impiegato part-time come informatico presso

  • Intervista a Maria Maffi

  • Abbiamo intervistato per voi Maria Maffi, Direttore del Museo e Parco Archeologico Villaggio Neolitico di Travo. Scheda del Parco Nome ufficiale: Museo e Parco Archeologico Villaggio Neolitico di Travo Tipologia: Museo Civico e Museo all’aperto Aree di interesse: preistoria- archeologia del territorio Periodi storici rappresentati: dal paleolitico all’età alto medievale Anno di fondazione: 1997 museo; 2006 parco Estensione in mq: 1 ettaro Numero di visitatori paganti e ridotti (2008): 2000 Numero di visitatori gratuiti (2008): 500 Proprietà: Comune di Travo Direttore: Maria Maffi Indirizzo: piazza Trieste 16, Travo 29020 (Piacenza) Tel. 333-2222739 Email: info@archeotravo.it D In breve, ci racconti la