Luoghi in Italia - articoli in archivio

  • Miseno, Piscina Mirabilis

  • Si tratta di una grandissima cisterna, di età augustea, utilizzata per la raccolta delle acque provenienti dall’acquedotto del Serino, il quale concludeva il proprio percorso nella stessa Miseno. 

  • Miseno

  • Anticamente il toponimo Misenum stava ad indicare un’area molto più estesa rispetto a quella odierna (oggi Miseno è frazione di Bacoli), ovvero l’estremità occidentale del Golfo di Pozzuoli, l’area del doppio porto e il centro abitato, in parte corrispondente a quello attuale, oltre al Monte di Procida, anticamente noto come Mons Misenus o Cumanus. Nell’Eneide Misenos è uno dei compagni di Enea partito con lui da Troia, il quale in seguito ad una gara con Tritone, viene gettato in mare da quest’ultimo proprio nel Golfo di Cuma e sepolto dai compagni sul promontorio.

  • Bacoli

  • Nell’attuale Bacoli, situata nell’area nord del Golfo di Pozzuoli, si ritiene si debba riconoscere l’antica Bauli; tanto Tacito quanto Cassio Dione collocavano, infatti, questo luogo in un punto imprecisato tra Miseno e Baia. Bauli era un rinomato luogo residenziale, proprio come la vicina Baia, e non aveva rango di città, ma dipendeva da Cuma.

  • Lago Fusaro

  • Nell’area dei campi Flegrei, a sud di Cuma, si estende il Lago Fusaro. La formazione vulcanica è la causa della presenza di fumarole e di esalazioni sulfuree, oltre che di falde di acqua termale: queste caratteristiche lo avevano fatto identificare in antichità con la mitica Acherusia palus, ovvero la palude infernale formata dal fiume Acheronte e menzionata, nel III secolo a.C., da Licofone di Calcide nel poema Alessandra (vv.694-709).