Luoghi nel mondo - articoli in archivio

  • Tenayuca

  • Tenayuca, la piramide doppia La piramide doppia di Tenayuca Detto anche il “luogo murato” è collocato nella periferia nord di Città del Messico; durante il Postclassico Antico era un centro molto importante per la Valle del Messico occidentale. Si dipartiva da qui una strada che conduceva, attraversando il lago di Texcoco, a Tenochtitlan. Il mito di fondazione della città, tramandatoci da Fernando Alba Ixtlilxóchitl, afferma che venne fondata nel 1224 da un gruppo di Chichimechi sotto il comando di Xólotl, subito dopo la fine di Tula. Sembra che il dominio della città, col tempo, si fosse allargato fino a raggiungere

  • Cuicuilco

  • Cuicuilco, veduta aerea della piramide tonda in una foto d’epoca Cuicuilco, la piramide tonda Il sito risale al periodo Preclassico Medio ed era posto sulla costa meridionale del lago di Texcoco, ormai è stato inglobato nella periferia di Città del Messico. Il fascino del sito è dato da una colata di lava (alta circa 8 m) che ricopre in parte il sito e da cui emergono alcune strutture. L’eruzione del vulcano Xitle ricoprì una zona di circa 80 km quadrati formando la cosiddetta Pedregal de San Àngel. La piramide vista da Google Maps Vista da terra del sito archeologico di

  • Tula

  • La città di Tula si trova a nord di Città del Messico. dopo gli scavi di Jorge Acosta che ne misero in luce il centro cerimoniale venne identificata con la città di Tollan, mitica città azteca. In lingua náhuatl il nome significa “tra i giunchi” ma anche “luogo dell’abbondanza”, ciò fa supporre che il nome si riferisse alla grande ricchezza dell’antica cittadina. Nella mitologia azteca la città di Tollan fu sede del conflitto fra Tezcatlipoca e Quetzalcóatl e vi si originarono le arti e la conoscenza. Storia delle ricerche a Tula Già gli Aztechi effettuarono interventi di recupero dei reperti

  • Attica: centri sacri e santuari

  • Guida ai principali centri sacri e santuari dell’Attica L’Attica si trova nella parte più meridionale della penisola greca; si affaccia ad Est sul Mar Egeo e a Sud sul Golfo Saronico. Fanno parte di questa regione una serie di isole: Egina Salamina Poros Idra  Spetse Dal punto di vista morfologico è formata sia da una serie di pianure, di cui alcune importanti anche per eventi bellici, come quelle di Megara e Maratona, sia da alcuni massici montuosi, come l’Imetto ad Est di Atene, il monte Pentelico a Nord-Est e il Parnaso a Nord. L’Attica, come del resto un po’ tutta

  • Scozia, Inchtuthil: l'antico Pinnata Castra

  • I Romani a nord: in Scozia, oltre il Vallo Antonino Situato nel Tayside (Scozia), Inchtuthil fu un accampamento romano costruito a partire dall’83 d.C. e identificato col toponimo di Castra Pinnata. Questo castrum è tra i forti più settentrionali in assoluto, alla distanza di circa 75 km dalla frontiera più nordica dell’Impero di Roma: il Vallo Antonino. Posizione di Inchtuthil rispetto al vallo Antonino e Adriano Luoghi romani fortificati in Britannia Il periodo della fondazione è quello che coincide con le spedizioni militari di Cneo Giulio Agricola, finalizzate a contenere le incursioni dei Caledoni. Dopo la battaglia del monte Graupio (83/84

  • Petra, Siq: foto

  • Il Siq di Petra L’unico accesso facile al sito di Petra era nella parte orientale ed era il letto di un torrente racchiuso tra le rocce. Questo passaggio, il Siq, è una faglia geologica prodotta da forze tettoniche, lunga circa 2 km, con una larghezza variabile lungo tutto il percorso, e ha delle pareti che raggiungono un’altezza compresa tra i 91 m e i 182 m. Negli spazi aperti che si creano tra le pareti rocciose vi dovevano essere caravanserragli e aree destinate all’accampamento delle carovane. Questo passaggio fu a lungo sfruttato, come attestano le iscrizioni , i betili, le

  • Nîmes, Jardins de la Fontaine: foto

  • I Jardins de la Fontaine di Nîmes La città di Nîmes si trova nel sud della Francia, all’interno del dipartimento del Gard. In particolare, il luogo in cui sorge il Ninfeo, alle pendici del monte Cavalier, ospitava una fonte sacra già in epoca preromana. Attorno a essa si sono sviluppati gli attuali Jardins de la Fontaine, uno dei primi parchi pubblici d’Europa, nei quali è compreso anche il tempio di Diana. I monumenti romani vennero alla luce nel corso del Settecento in occasione di alcuni lavori per migliorare la fornitura dell’acqua dalla sorgente. Il giardino classico venne costruito nello stesso

  • Nîmes, Maison Carrée: foto

  • La Maison Carrée di Nîmes Nîmes, la romana Nemausus, è una città che si trova nel sud della Francia, all’interno del dipartimento del Gard. La Maison Carrée è un tempio eretto all’inizio del I secolo d.C. nell’area meridionale del foro. Venne dedicato ai figli adottivi di Augusto, Gaio e Lucio Cesare, figli di Agrippa e di Giulia maggiore. La dedica è stata ricostruita attraverso l’analisi dei fori lasciati dalle lettere in bronzo che furono rimosse in epoca medievale. Questo studio fu eseguito da Jean-François Séguier e Léon Ménard nel XVIII secolo. Il testo dell’iscrizione è stato così ricostruito: C. CAESARI

  • Uadi Milian: cippi etruschi in Tunisia

  • Circa un secolo fa tornarono alla luce otto cippi terminali recanti un’epigrafe in lingua e caratteri etruschi. Essi però costituiscono un unicum poiché sono stati trovati in Tunisia, alla distanza di 50 km da Cartagine, in direzione sud-ovest, e a circa 10 km dalla città romana di Thuburbo Maius, nella valle del greto chiamato Uadi Milian. in rosso il luogo del ritrovamento dei cippi etruschi L’iscrizione si ripete su tutti i supporti litici rinvenuti (termini e stele), distanti fra i 5 e i 7 km l’uno dall’altro, e si presenta in scriptio continua (senza punteggiatura o separazione tra parole) col

  • Fulfinium

  • Fulfinium (Croazia): città romana dimenticata I resti dell’antica città romana di Fulfinium si trovano nei pressi dell’odierno centro di Omišalj (in italiano Castelmuschio), sulla costa nord dell’isola di Krk (Veglia), situata nel golfo del Quarnaro. Il nome della località è Mirine e si raggiunge dalla strada statale 102. città romane in Liburnia nel I secolo d.C  L’alto mar Adriatico in età romana. In evidenza Fulfinium sull’insula Curictae. Da Atlante Storico De Agotini, 1992 Il sito archeologico Prima del medioevo non abbiamo citazioni di Omišalj; nel 1153 è citata come Castrum Musclum (conchiglia). L’area accoglie le rovine romane di un insediamento