Musei - articoli in archivio

  • Italia, Bolzano – il Museo archeologico ospita la mostra Mummie. Sogno di vita eterna

  • Il 10 marzo 2009 il Museo Archeologico dell’Alto-Adige, in collaborazione con i Musei Reiss-Engelhorn della città tedesca di Mannheim, ha presentato la mostra Mummie. Sogno di una vita eterna, sovvenzionata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, che proseguirà fino al 25 ottobre. La mostra è stata progettata dai Musei Reiss-Engelhorn e prende le mosse da un eccezionale ritrovamento avvenuto presso i loro magazzini nel 2004 nel corso di una ristrutturazione: venti mummie di origine diversa mai esposte. Gli inventari riportavano solo poche informazioni a proposito di questi reperti e alcuni di essi figuravano classificati sotto la voce “perdite di

  • Intervista a Andrea De Pascale, curatore del Museo Archeologico del Finale

  • Il museo archeologico del Finale, sito a Finale Ligure Borgo (SV), presso i Chiostri di Santa Caterina, è stato fondato nel 1931 (ma apre al pubblico quattro anni dopo, nel 1935) ed espone più di tremila reperti regionali risalenti a diversi periodi storici, quali il Paleolitico, il Mesolitico, il Neolitico, l’Età dei Metalli, l’epoca romana, l’Età tardo antica, il Medioevo e l’Età Moderna. La sua estensione è di trecentoventi metri quadrati e si sviluppa su nove sale più una dedicata alle mostre temporanee. Abbiamo intervistato per voi il Dottor Andrea De Pascale, curatore del museo.

  • Italia, Procida – si pensa a un Museo di Archeologia Subacquea

  • Il 5 aprile 2009 è stata inoltrata una nota da parte di Salvatore Costagliola, Assessore alle attività produttive ed al mare di Procida, al Presidente 7° Commissione Cultura e all’Onorevole Sandro Bondi, Ministro dei Beni Culturali. Prendendo le mosse da alcune fonti di stampa che trattano del progetto di legge inerente alla fondazione di un dipartimento di archeologia subacquea all’interno del Ministero dei Beni Culturali e della realizzazione di alcuni impianti specializzati in Campania, Costagliola chiede con la sua nota la possibilità di far rientrare in questo genere di attività anche l’isola di Procida.

  • Italia, Roma – iniziative in occasione dell’XI Settimana della Cultura

  • In occasione dell’XI Settimana della Cultura, che si terrà dal 18 al 26 aprile, la Soprintendenza al Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini ha in programma diverse iniziative culturali.

  • Italia, Bologna – l’ateneo bolognese ospita i reperti sequestrati

  • Ogni anno le Forze dell’Ordine intercettano numerosissimi reperti direttamente dalle mani dei tombaroli che li depredano dai loro siti originari, o da quelle degli antiquari o dei venditori on-line che tentano di piazzarli al miglior offerente, sia esso un collezionista senza scrupoli o un cittadino insospettabile. Poiché scavati abusivamente, questi reperti non hanno più né voce né memoria, sono privati della loro identità e nessuno potrà mai conoscere la loro storia. Gli scavi abusivi creano, così, un danno incommensurabile e irrimediabile all’archeologia ma anche, e più in generale, alla nostra cultura.

  • Italia, Campania – aperte a Pasqua e Pasquetta le aree archeologiche

  • Le aree archeologiche di Napoli, della zona Vesuviana, dei campi Flegrei e della penisola Sorrentina rispetteranno il regolare orario di apertura sia la domenica di Pasqua (12 aprile) sia il lunedì dell’Angelo (13 aprile): lo comunica la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Napoli e Pompei.

  • Italia, Tarquinia – apertura straordinaria del primo Maggio del Museo e della Necropoli Etruschi

  • Fra i luoghi più visitati del Mediterraneo da appassionati e studiosi di archeologia e arte antica possiamo includere la culla del popolo etrusco, la città di Tarquinia, dove il meraviglioso universo dei Tirreni riprende vita grazie alle tombe dipinte custodite nella sua Necropoli, dichiarata Patrimonio dell’Umanità. Qui, osservando le immagini dei dipinti, risalenti a più di duemilacinquecento anni fa, possiamo conoscere e comprendere i desideri e le passioni che animavano il popolo etrusco.

  • Perù, El Brujo – apre il museo in onore della Señora de Cao

  • A settecento chilometri dalla capitale peruviana, Lima, inaugura, presso il sito archeologico di El Brujo, il Museo di Cao, una struttura ampia seicento metri quadrati che ospita i resti della misteriosa Señora de Cao, giovane donna che millesettecento anni fa guidò il Perù settentrionale e che si pensa avesse poteri divini.

  • Italia, Cremona – la basilica di San Lorenzo diventa sede del museo archeologico

  • Dopo tre anni di impegnativi lavori di riqualificazione i cremonesi si vedono, finalmente, restituire uno dei posti più antichi e affascinanti di Cremona: la basilica di San Lorenzo, che si trova nell’omonima via, vicino alla scuole medie Vida.

  • Italia, Brindisi – riapre il MAPRI, ovvero Museo Provinciale Archeologico Ribezzo

  • Il 16 aprile 2009 è stata presentata, in anteprima per la stampa, la riapertura del MAPRI (Museo Provinciale Archeologico Ribezzo), rimasto chiuso per due anni a causa della sua restaurazione e musealizzazione, lavori partiti nel 2007 e sovvenzionati grazie all’Accordo di Programma Quadro Sistema dei Musei promosso dalla Regione Puglia e al contributo del PIS 12 Normanno Svevo. All’evento hanno presenziato anche Angela Marinazzo (direttrice del Museo), Giuseppe Adreassi (Soprintendente per i Beni Archeologici della Puglia), Ruggero Martines (direttore generale per i Beni culturali della Puglia), Michele Errico (presidente della Provincia di Brindisi) e Giampietro Rollo (assessore provinciale al Museo).