Musei - articoli in archivio

  • Pistoia. Un viaggio nel labirinto della storia

  • Dalla collaborazione di Provincia e Comune di Pistoia, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Publiacqua Spa, Azienda ASL numero 3 di Pistoia e Cesvot nasce “Pistoia Sotterranea”, progetto che ha portato alla realizzazione del percorso ipogeo più lungo della Toscana. L’antico percorso del torrente Brana, ridotto a gora in un secondo tempo, taglia longitudinalmente gran parte del centro storico di Pistoia. Il sito ipogeo “Pistoia Sotterranea” mostra le fasi archeologiche e storiche della costruzione e dello sviluppo dell’Ospedale del Ceppo, che nel corso dei secoli, ha inglobato torri, ponti e mura civiche.

  • Avezzano (Aq). Nasce il museo sul prosciugamento del lago Fucino

  • Reperti archeologici e testimonianze tecnico-ingegneristiche, un’esposizione ideata come una divagazione di carattere archeologico, documentario, geologico e topografico: il Museo del Prosciugamento del Lago Fucino che aprirà entro il 2012 ad Avezzano è tutte queste cose insieme. Il Fucino conserva testimonianze di insediamenti umani giù dall’epoca pre-protostorica ed è stato teatro di una grande opera di trasformazione del territorio, quando l’imperatore Claudio tentò di prosciugarlo nel primo secolo dopo Cristo e Alessandro Torlonia ci riuscì nel XIX secolo.

  • Mesagne/Latiano (Le). Si concretizza il parco archeologico di Muro Tenente

  • La realizzazione del parco Archeologico “Muro Tenente”, tra Mesagne e Latiano, incomincia a concretizzarsi. È stato preparato il protocollo d’intesa dall’Amministrazione comunale di Mesagne e condiviso dall’Università di Lecce, dall’Università di Amsterdam e dal Comune di Latiano. L’accordo vuole rafforzare le azioni volte all’integrazione del processo di valorizzazione e di tutela del sito archeologico in un contesto che sottolinei le peculiarità ambientali.

  • La Spazia. Ultimo appuntamento con Mistero in Maschera al Museo del Castello

  • Venerdì 18 marzo 2011, in occasione del ponte di San Giuseppe, il Museo del Castello di La Spezia organizza l’ultimo appuntamento con “Mistero in Maschera. Furto al Teatro d Luni”. In età romana, il divertimento e lo spettacolo erano parte importante e integrante della vita pubblica. Uno dei luoghi dove i romani si ritrovavano per passare il tempo libero e per divertirsi era il teatro, ma a Luni lo spettacolo non potrà andare in scena questa volta, perché un ladro ha rubato l’allestimento scenografico necessario. I bambini dovranno indagare e ritrovare gli oggetti di scena, incluse le maschere teatrali, cercando

  • Palestrina (RM). 8 marzo: ingresso gratis al museo per tutte le donne

  • Il Museo Archeologico Nazionale di Palestrina, martedì 8 marzo 2011, in occasione della Festa della Donna, offrirà a tutte le donne l’ingresso gratis. Per celebrare la ricorrenza, alle 16 si terrà un concerto delle cantanti Elisa e Ilaria De Prosperiis, al termine del quale avrà luogo una visita guidata al Museo, curata dagli operatori museali.

  • Sarsina (FC). Il museo celebra la Festa della Donna insieme alla sua più illustre cittadina

  • Martedì 8 marzo 2011, , alle ore 18, in occasione della Festa della Donna, il Museo Archeologico Nazionale di Sarsina propone, in collaborazione con la Consulta delle Donne di Sarsina e lo Studio Arte in Arte, una visita guidata alla scoperta del lungo cammino di emancipazione percorso dalla donna nella civiltà romana, dove il potere era prerogativa del padre di famiglia. La clamorosa eccezione di Cetrania Severina, sacerdotessa del culto imperiale, permette di mostrare la condizione di una donna che ha conquistato un ruolo di primo piano nella società, diventando ricca ed esercitando così un ruolo pubblico a favore della

  • Carmignano (Po). Nasce il Parco Archeologico

  • Il nuovo Museo Archeologico di Artimino e i siti etruschi del territorio, come il tumulo di Montefortini, uno dei monumenti archeologici più importanti e spettacolari della Toscana, sono stati uniti in un unico sistema con la creazione del Parco Archeologico di Carmignano, in provincia di Prato. Il tutto immerso in ambienti naturalistici e paesaggistici fra i più affascinanti della regione, che conservano preziosi capolavori rinascimentali come la Villa Medicea di Artimino e la Visitazione del Pontormo.

  • Algeria, Costantina. Il museo archeologico compie 80 anni

  • Famoso per la sua straordinaria esposizione di opere d’arte d’età classica e bizantina, il Museo di Costantina, sito nell’Algeria nordorientale, festeggia ottant’anni. Noto nel mondo arabo come Dar Laadiah (ovvero, la Casa delle meraviglie), il Museo venne fondato nel 1931 nel centro della città allo scopo di ospitare l’immenso numero di testimonianze archeologiche venute alla luce in quel periodo in tutta la regione durante lavori edili ed agricoli. L’istituzione culturale, che dal 1986 gode di autonomia finanziaria, occupa una superficie di 2100 metri quadrati, di cui 1200 coperti e 900 di giardino. La struttura si articola in tre settori: belle

  • Chiari. Inaugurato il Museo della Città

  • Martedì 15 febbraio 2011, in concomitanza con la festa dei Patroni della città di Chiari, i Santi Faustino e Giovita, si è svolta l’inaugurazione del Museo della Città, presso le storiche costruzioni comunali dell’ex Municipio, ex Anagrafe e Carceri, a felice conclusione del restauro architettonico voluto dall’Amministrazione Comunale. L’inaugurazioneè stata patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia, dalla Regione Lombardia e dalla Provincia di Brescia, e curata dall’Assessorato ai Lavori Pubblici del Comune di Chiari.

  • Bologna. Chi ha rubato la barba di Usai?

  • Nel mese di febbraio, mentre si portava a termine l’allestimento del nuovo percorso per ragazzi sulla collezione egiziana del Museo Archeologico di Bologna, l’Egitto è entrato in una fase politica complicata che ha trascinato nell’incertezza la salvaguardia di uno dei patrimoni archeologici più ricchi e conosciuti del mondo. Gli archeologi dell’associazione culturale Gabo hanno così ideato un nuovo gioco “Chi ha rubato la barba di Usai?” che verrà presentato sabato 27 febbraio 2011 presso il museo bolognese.