Personaggi storici - articoli in archivio

  • Sant’Andrea di Creta

  • Andrea di Creta nato 660 – morto 740 Anna era sterile e infeconda, ma non senza prole agli occhi di Dio. Da sempre fu predestinata ad essere la madre della Vergine pura, dalla quale doveva fiorire il Creatore in forma di servo. Incontaminata agnella che da sola nel tuo grembo hai offerto al Cristo la lana, cioè la nostra sostanza. (dal Canone della Natività) “A Eresso nell’isola di Lesbo, transito di sant’Andrea di Creta, vescovo di Gòrtina, che con preghiere, inni e cantici di raffinata fattura cantò le lodi di Dio ed esaltò la Vergine Madre di Dio immacolata e

  • Sant’Anselmo d’Aosta

  • Anselmo d’Aosta nato 1033/1034, morto 1109 “Insegnami a cercarti, e mostrati a me che ti cerco. Io non posso cercarti se tu non mi insegni, né trovarti se tu non ti mostri. Che io ti cerchi desiderandoti, che ti desideri cercandoti, che ti trovi amandoti, e che ti ami trovandoti” (Sant’Anselmo d’Aosta) “Originario di Aosta, fu dapprima monaco nel monastero di Bec nella Normandia in Francia; divenutone abate, insegnò ai suoi confratelli a progredire sulla via della perfezione e a cercare Dio con l’intelletto della fede; promosso poi all’insigne sede di Canterbury in Inghilterra, lottò strenuamente per la libertà della

  • Giulio Cesare: vita e opere

  • Vita di Giulio Cesare Caio Giulio Cesare nasce nel 100 a.C., è coetaneo di Pompeo e Cicerone. Egli era parente di Mario da parte di madre e apparteneva a una famiglia di antichissimo lignaggio, la gens Iulia, che pretendeva di discendere da Iulo, figlio di Enea. La sua famiglia, all’epoca, era illustre, ma non molto potente e quindi egli dovette accontentarsi di seguire un cursus honorum del tutto normale, ma per far fronte alle ingenti spese rese necessarie dalla sua ambizione, si legò a Crasso, l’uomo più ricco di Roma all’epoca. Nel 68 a.C. fu eletto questore, nel 65 edile,

  • Filone di Alessandria

  • Filone di Alessandria nato nel 20 a.C. – morto nel 50 d.C. Nato ad Alessandria d’Egitto da famiglia di stirpe oriunda dei territori della Palestina, Filone è una figura imprescindibile per la comprensione del cruciale incontro tra cultura ellenistica e mondo ebraico, che nella sua persona e nella sua opera si attuò grazie alla costante attenzione alle vicende della sua comunità d’origine, insediatasi nella città egiziana, anche nei rapporti con l’Impero romano, e al concomitaneo, strenuo impegno di lavoro critico sui testi biblici alla luce del pensiero filosofico-teologico di matrice greca. Alla penna di Filone si devono, infatti, numerosi scritti

  • Averroè

  • Averroè (Abu al-Walid Muhammad ibn Muhammad ibn Rusd) nato 1126, morto 1198 Figura di primo piano nel quadro della speculazione filosofica medioevale, la cui influenza fu rimarcabile su numerosi e insigni pensatori, tra cui, ad esempio, lo stesso Doctor Angelicus, il princeps fra i teologi, San Tommaso d’Aquino (1225-1274), Averroè, nato da famiglia musulmana nella regione spagnola dominata dagli Arabi di stirpe almohade, unì, al contributo in ambito filosofico, una rilevante vastità di interessi: dalla medicina, arte che esercitò in prima persona, agli studi giuridici, dalla teologia all’astronomia, dall’indagine cosmologica allo studio delle forze che presiedono i fenomeni fisici e

  • Avicenna

  • Avicenna (Ibn Sin?) nato 980, morto 1037 Insieme ai due grandi medici dell’antichità Ippocrate di Coo (460 a.C. – 377 a.C.) e Galeno di Pergamo (129-216), Avicenna trova menzione da parte del sommo poeta Dante Alighieri nel IV canto dell’Inferno, a significare lo straordinario rilievo che, nella storia della scienza medica, ma non solo, ebbero il profilo e l’opera di questo eccezionale studioso di origine persiano, versato in una molteplicità di discipline scientifiche, cui egli arrecò il proprio, imprescindibile contributo. Il Liber canonis medicinae (il termine canon, impiegato nel titolo, permette di comprendere come tale scritto abbia costituito per secoli

  • Beda il Venerabile

  • Beda il Venerabile nato 672-673, morto 735 “Io ti prego, Gesù amorevole, che come Tu mi hai graziosamente dato di bere con piacere della tua conoscenza, così voglia Tu pietosamente concedermi di attingere un giorno a Te, la fontana di tutta la saggezza” (Beda il Venerabile) “Servo di Cristo dall’età di otto anni, trascorse tutta la vita nel monastero di Jarrow nella Northumbria in Inghilterra, dedito alla meditazione e alla spiegazione delle Scritture; tra l’osservanza della disciplina monastica e l’esercizio quotidiano del canto in chiesa, sempre gli fu dolce imparare, insegnare e scrivere”. Il Martirologio Romano, riprendendo alcune espressioni impiegate

  • Valerio Flacco

  • Valerio Flacco, nato in data ignota e morto poco prima del 93-95 d.C., è noto come autore delle Argonautiche, poema epico che narra delle mitiche avventure di Giàsone e i suoi alla ricerca del vello d’oro. Vita di Valerio Flacco Della vita di Valerio Flacco sappiamo pochissimo. Dall’appellativo Setinus possiamo dedurre che fosse originario di Setia, nel Lazio, ma non ci è noto il suo anno di nascita; la morte deve, invece, risalire a poco tempo prima dell’edizione dell’Institutio Oratoria di Quintiliano (93-95 d.C.), in cui l’autore rimpiange la perdita dello stesso Valerio. (1) Le opere di Valerio Flacco Argonautica

  • Gaio Cilnio Mecenate

  • Gaio Cilnio Mecenate nasce ad Arezzo attorno al 69 a.C. e muore nell’8 a.C.; braccio destro di Augusto e promotore culturale, fonda il circolo letterario attorno al quale si riuniscono i poeti di maggiore qualità dell’epoca. Vita di Mecenate Gaio Cilnio Mecenate nasce ad Arezzo in una data incerta, collocata intorno al 69 a.C., da un’antichissima e nobile famiglia etrusca. La sua vita pubblica si fonda sullo stretto rapporto che lo lega ad Ottaviano, futuro Augusto, per il quale ricoprirà sempre il ruolo di fido consigliere, delegato e ambasciatore per le questioni più delicate. In particolare, nella primavera del 37

  • Silio Italico

  • Silio Italico nasce probabilmente in Campania attorno al 26 d.C. e muore a Napoli nel 101 d.C.; è un brillante avvocato, politico e letterato alla corte di Domiziano. Vita di Silio Italico Le notizie relative alla vita di Silio Italico sono poco numerose e derivano esclusivamente da una lettera di Plinio il Giovane (Epistulae III, 7), alcuni epigrammi di Marziale (Epigrammaton libri VII, 63; XI, 48, 50) e un’iscrizione di Afrodisia, in Asia Minore, provincia che Silio aveva governato in qualità di proconsole. Sappiamo che nasce probabilmente in Campania, in un anno attorno al 26 d.C., che svolge con successo