redazione - articoli in archivio

  • Italia, Roma – Una sola area archeologica per Fori e Colosseo

  • È stata annunciata da Gianni Alemanno, sindaco della città di Roma, l’unificazione del Foro Romano con i Fori Imperiali, prima separati da una recinzione fra le zone di Ministero e Comune: finalmente questi monumenti potranno essere visitati tramite un percorso unico.

  • Italia, Napoli – Salviamo l’arte in Abruzzo

  • In concomitanza con l’XI edizione della Settimana della cultura, la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Napoli e Pompei annuncia la sua adesione all’iniziativa di solidarietà, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, Salviamo l’arte in Abruzzo, che offre aiuto alle aree colpite dal terremoto che ha scosso l’Abruzzo lo scorso 6 aprile.

  • Perù, El Brujo – Il Complesso Archeologico

  • Quando pensiamo al Perù le prime cose che ci vengono in mente sono le rovine di Machu Picchu e l’Impero Inca. Ma il passato peruviano è ricco e importante, infatti il patrimonio archeologico che le civiltà vissute anticamente in Perù ci hanno lasciato è vastissimo. Un esempio è la civiltà Moche, vissuta sulla costa settentrionale in un periodo compreso fra il 100 avanti Cristo e l’800 dopo Cristo, dove ha fondato quello che oggi è conosciuto col nome di Complesso Archeologico El Brujo: esso, negli ultimi decenni, ha rivelato l’esistenza di innumerevoli tesori archeologici.

  • Italia, L’Aquila – In memoria

  • Lunedì 6 aprile 2009, ore 3.32: un sisma di 5,8 gradi Richter scuote l’Abruzzo. L’epicentro è a soli 10 chilometri dall’Aquila, ma la scossa viene avvertita distintamente in tutta l’Italia centrale. Più di duecento i morti e una cifra simile i dispersi, circa 1500 i feriti e settanta mila le persone sfollate. I comuni colpiti più gravemente: L’Aquila, Onna (diventata una città fantasma), Paganica, Villa S. Angelo, Sulmona, Castel di Sangro, San Demetrio, Rocca di Mezzo, Pizzoli, Fossa, San Gregorio, San Pio, Poggio Piacenza, Ocre, Barrile, Rocca di Cambio, Pianola, Rovere, Tempera, Poggio di Roio, Camarda.

  • Italia, Venezia – campi estivi 2009

  •  Archeoclub d’Italia,  in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha organizzato, anche per quest’estate una serie di campi di ricerca e didattici che hanno lo scopo di offrire la possibilità ai partecipanti di avvicinarsi all’archeologia e di apprendere temi affascinanti, operando a stretto contatto con gli esperti. Quest’estate i campi raggiungono le ventidue proposte e, come al solito, fanno parte di un piano generale per il recupero e la ripresa dell’isola del Lazzaretto Nuovo, collocata in un ambiente suggestivo nella Laguna veneziana. 

  • Italia, Roma – pubblicato il 96° volume del Bullettino di Paletnologia italiana

  • Il Bullettino di Paletnologia Italiana è giunto alla pubblicazione del volume numero 96, della nuova serie XIV, anni 2005-2007; viene realizzato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, che si occupa anche della sua distribuzione. La stampa del volume numero 97, anno 2008, è invece ancora in corso. Questo volume del Bullettino si suddivide, come oramai è usanza da diversi anni, in due sezioni: la prima illustra i risultati di alcune indagini di archeologia preistorica, mentre la seconda presenta parte delle collezioni etnografiche ed archeologiche esposte presso il Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini”. La prima ricerca riguarda i molluschi terrestri

  • Italia – Accademia Kronos propone un viaggio nel Mistero

  • Un itinerario alla scoperta dei luoghi più affascinanti del nostro Pianeta: ricchi di mistero e di storia. Dalla Bretagna con i suoi Menhir preistorici e il suo triangolo composto da Stonehenge-Avebury-Salisbury, per giungere in Francia alla misteriosa cattedrale di Chatres e alla magia emanata da Mont St. Michel.

  • Italia, Bari –altri problemi per il museo archeologico di Santa Scolastica

  • Arriva un altro rifiuto, a Bari è ignorato ufficialmente. Dov’è finito il museo archeologico che doveva essere realizzato a Santa Scolastica? Come si è soliti dire in queste situazioni: “massima riservatezza”. Lo scorso 19 dicembre, a Roma, si sono riunite le Commissioni tecniche del Ministero per i Beni Culturali con lo scopo di considerare la nota aggiuntiva inserita nel progetto di Panstudio e di Cesare Mari, bocciato in precedenza dagli esperti benché avesse vinto il concorso internazionale promosso dalla Provincia e terminato il 6 febbraio dell’anno passato.

  • Campi estivi del progetto Kalat: edizione 2009

  • Giungono all’undicesima edizione, con più di novecento iscritti, tra italiani e stranieri, che partecipano a una vacanza di mare, sole e ritrovamenti archeologici, i campi archeologici del progetto Kalat che, sinora, hanno permesso di scoprire più di duecentocinquanta nuove aree archeologiche, di realizzare un Parco Archeologico chiamato Parco Antico di Iachinu Filì e di due Antiquarium, e di mappare diversi chilometri di antichi percorsi. Quest’anno i campi estivi avranno luogo a Campobello di Licata e avverranno in due turni, il primo partirà il 13 luglio per concludersi il 25 luglio, mentre il secondo inizierà il 27 luglio per finire l’8

  • Il libro dall’altro mondo: il Manoscritto Voynich

  • Un manoscritto oscuro, vergato a mano in un linguaggio misterioso, con lettere a noi ignote e decorato con illustrazioni che raffigurano fiori e piante sconosciute, donne senza vestiti e inspiegabili schemi astrologici, risalente a cinque, se non otto secoli addietro. Si tratta del Manoscritto Voynich, un libro che pare giunto da un mondo diverso dal nostro e sul quale, da alcuni decenni, linguisti, crittografi e scienziati si scervellano, senza risultati, per decriptarne il contenuto.