Scoperte - articoli in archivio

  • Turchia, Zincirli – Trovata la più antica stele dedicata all’anima

  • La prima testimonianza scritta della credenza religiosa della scissione fra corpo e anima negli antichi popoli mediorientali, è stata portata alla luce da un equipe di archeologi americani nell’area archeologica turca di Zincirli, che si trova al confine con lo stato siriano.

  • Scoperta la data della strage dei Proci

  • Il 16 aprile del 1178  avanti Cristo: questa è la data durante la quale avvenne la famosa strage dei Proci commessa da Ulisse quando tornò a Itaca. La datazione è stata determinata da Costantino Baikuozis, astrologo argentino, e da Marcelo Magnasco, ricercatore presso la Rockefeller University, grazie allo studio effettuato al computer degli eventi celesti del tempo, riportati da alcuni storici (come ad esempio Plutarco) o “mascherati” da Omero nella sua narrazione.

  • Verona. I tesori archeologici di Arano in mostra

  • Fino al 30 di giugno sarà accessibile la mostra dedicata dal Museo veronese di Storia Naturale alla sorprendente scoperta di archeologia funeraria avvenuta nell’area veronese che ha portato alla luce la vita preistorica del principio del secondo millennio avanti Cristo. L’esposizione intitolata Storie sepolte. Riti e culti all’alba del duemila a.C. vuole mostrare i primi esiti degli studi archeologici svolti presso Arano.

  • Kurdistan, Dahuk. Scoperta statuetta che raffigura il faraone Tutankhamon

  • Scoperta una statuetta che riproduce Tutankhamon, famoso faraone egiziano. Il ritrovamento è stato fatto da una spedizione archeologica curda nell’Iraq settentrionale, presso la Valle di Dahuk, che si trova a 470 chilometri dalla città di Baghdad. In passato, questo sito veniva chiamato, dagli abitanti del luogo, il castello del faraone. La scoperta della statuetta raffigurante il celebre faraone getta nuova luce sulle relazioni che intercorrevano fra Egitto e stato di Mitanni nel corso del quattordicesimo secolo avanti Cristo.

  • Italia, Avezzano – inaugura la mostra intitolata Nuovi tesori dal Fucino. Archeologia nella Marsica – Mostra di Cantiere

  • È stata inaugurata il giorno 14 febbraio 2009, ad Avezzano, la mostra intitolata Nuovi tesori dal Fucino. Archeologia nella Marsica – Mostra di Cantiere. A promuovere l’iniziativa sono stati il Comune di Avezzano e la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Abruzzo, mentre il compito di realizzarla è stato affidato all’Associazione Culturale Antiqua. La mostra appena inaugurata si terrà presso il Palazzo Municipale di Avezzano, nella Sala Conferenze, dal 14 di febbraio fino al 13 di aprile del 2009. L’esposizione va ad inserirsi nel più amplio progetto intitolato Innamorati dell’Arte, promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con

  • Egitto, Saqqara – trovata la più bella mummia di tutto l’Egitto

  • È stata scoperta, conservata ottimamente, la più bella mummia egiziana, Sociramnet. In base a ciò che ha dichiarato Zahi Hawass, segretario generale presso il Csa (Consiglio Superiore delle Antichità egiziane), la mummia è stata portata alla luce il 12 di febbraio 2009, a 20 km a meridione del Cairo, presso la necropoli di Saqqara, nel corso dell’apertura di uno dei sepolcri in calcare trovati nei giorni passati in una tomba risalente a 4300 a anni fa.

  • Italia, Manduria – scoperta una tomba messapica che risale al quarto secolo avanti Cristo totalmente integra

  • Dal sottosuolo della città di Manduria sorgono altre preziose e ricche testimonianze della civiltà messapica. Dai lavori di scavo in corso presso via Senatoria Lacaita, vicolo adiacente a piazza Commestibili, che dà su uno dei due versanti del castello centrale di Manduria, viene alla luce un’altra traccia della civiltà che abitava questa zona venticinque secoli addietro: una tomba messapica completamente integra, che risale a un periodo che va dalla fine del quarto secolo al principio del terzo secolo a.C.

  • Italia, Palermo – scoperto un sepolcro punico completo di corredo funerario

  • Un sepolcro a camera che probabilmente appartiene a un sepolcreto punico è stato individuato a Palermo, presso piazza Indipendenza. Il ritrovamento è avvenuto durante i lavori per realizzare un collettore fognario quando è stata individuata una nicchia che, guardata più attentamente, ha svelato la presenza di una tumulazione.

  • Egitto, Saqqara – ritrovate mummie risalenti alla XXVI Dinastia

  • Nel corso di lavori di scavo svolti nella vasta necropoli di Saqqara, a meridione del Cairo, è stato scoperto dal segretario generale del Consiglio supremo delle antichità egizie, l’archeologo egiziano Zahi Hawass, una sorta di magazzino dove giacevano ventiquattro mummie risalenti alla XXVI Dinastia. Hawass spiega che il luogo dove è avvenuto il ritrovamento si trova in una zona dove sono presenti alcune tombe molto antiche, della VI Dinastia, che risalgono a 4300 anni fa.

  • Italia, Lucca – scoperta la Curtis Regia Longobarda, antico cuore della città toscana

  • È stata confermata, dai recenti scavi archeologici presso Piazza San Giusto, la scoperta della Curtis Regia Longobarda, un palazzo che risale a un lasso di tempo che va dall’ottavo secolo al tredicesimo, particolarmente importante, che, con gli altri edifici adiacenti, formava il centro nevralgico di Lucca.