Venerdi di ArcheoRivista - articoli in archivio

  • Domus Aurea, dopo il crollo intervenire subito sull’archeologia romana a rischio

  •   Nella concitazione del momento si ha un primo quadro del grave crollo di circa 40-60 metri quadrati di volte delle fondazioni traianee nel secondo nucleo della “Domus aurea” di Nerone: si tratta della galleria di Traiano, preesistenza che non fa parte del cuore del sito e fortunatamente è senza affreschi e fregi, decorazioni o mosaici, ma è fatta di volte di mattoni e intonaco.

  • 18° Giornata Fai di primavera: visita a 590 siti il 27 e 28 marzo

  • La nostra rubrica “i venerdì di Archeorivista” è al giro di boa del primo mese di vita. Dopo il servizio iniziale sull’indagine dell’associazione Civita dedicata al “pubblico dell’archeologia”, abbiamo raccontato tre visite agli scavi sotterranei delle basiliche romane dedicate a Santa Maria Maggiore, ai santi Silvestro e Martino ai Monti e ai santi Giovanni e Paolo al Celio. Il passaggio al secondo mese coincide con la 18^ Giornata Fai di primavera, che apre al pubblico nel week end del 27-28 marzo ben 590 siti e luoghi d’arte e di storia in 250 località distribuite sull’intero territorio nazionale, con visite in

  • Roma. Le domus del Celio sotto la Basilica di San Giovanni e Paolo: bellezze e misteri

  • L’appuntamento per la visita alle “domus romanae” del Celio sotto la Basilica dei Santi Giovanni e Paolo a Roma è nel bel piazzale antistante il tempio, lastricato a sampietrini. Se ne ammira la facciata con i colonnati, sei colonne con capitello ionico al centro e due con capitello corinzio ai lati, il campanile, sulla sinistra una fuga di archi sull’antico itinerario. All’interno la navata è lunga più di 40 metri e larga 15, alcuni archi sottesi da colonne separano dalle piccole navate laterali. L’abside, di epoca successiva, prende luce da quattro grandi finestre. La basilica fu fondata dal senatore Pammachio;

  • Roma: visita al Titolo Equizio, sotto la Basilica dei Santi Silvestro e Martino ai Monti

  • Titolo Equizio ai santi Silvestro e Martino ai Monti. L’enigma del Titolo, il mistero del muro Per i “venerdì di Archeorivista” siamo scesi sotto la cripta dell’antica Basilica dove all’enigma del doppio nome corrispondente ad uno o a due Titoli, si aggiunge il mistero dell’altra basilica costruita da papa Simmaco e scomparsa: la parte terminale del sito fatta a vestibolo porta a un muro, dietro il quale…

  • I sotterranei di Santa Maria Maggiore a Roma: catacombe moderne e misteri antichi

  • La visita agli scavi sotto la prima Basilica cristiana dà inizio ai “venerdì di Archeorivista”, un appuntamento settimanale ai lettori con i ritrovamenti e i misteri dei reperti dell’antichità, che in Santa Maria Maggiore vede riassunti tanti motivi di particolare interesse e di indicibile fascino.

  • “I Venerdì di Archeorivista” diventa appuntamento settimanale

  • Continua il resoconto dell’incontro del 1° febbraio 2010 ai Musei Capitolini sull’indagine condotta da Civita, cui ha contributo la Boeing, con gli altri autorevoli interventi e con le conclusioni che hanno fato maturare in noi il convincimento tradotto nel programma “I Venerdì di Archeorivista” Riepiloghiamo brevemente che abbiamo già dato conto dei risultati dell’indagine sull’“archeologia e il suo pubblico”, svolta in sette grandi aree e musei archeologici, mediante un questionario a risposta chiusa a tutti i visitatori entrati in tali luoghi archeologici e attraverso osservazioni dirette: si tratta dei Musei Capitolini e dei Fori Imperiali, dei Musei Etruschi di Villa