Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Gerusalemme. Il tempio non fu edificato sotto re Erode

Gerusalemme. Il tempio non fu edificato sotto re Erode

Una nuova scoperta a Gerusalemme ridata l’edificazione del Secondo Tempio. Infatti, sotto i basamenti del Muro del Pianto sono state rinvenute quattro monete romane che smentiscono l’ipotesi (fino a oggi ritenuta valida) secondo cui il tempio sia stato ingrandito e completato sotto re Erode.

È quanto hanno confermato alcuni archeologi israeliani dopo aver verificato che le monete in bronzo furono coniate nel 17 dopo Cristo, quando la Giudea era guidata da Valerius Gratus, proconsole romano. E questo accadde vent’anni dopo la morte di Erode e prima di Ponzio Pilato. La scoperta avallerebbe la storia del generale e cronista ebreo Josephus Flavius (Giuseppe Flavio), secondo la cui testimonianza il Tempio di Gerusalemme, crollato per mano dei soldati romani nel 70 dopo Cristo, fu completato da re Agrippa II, un pronipote di Erode.