Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Giordania, monumenti

Amman (Filadelfia)

Si dice che tutte le strade portino a Roma ma a quanto pare ciò vale anche per Amman, oggi capitale caotica e rumorosa della Giordania, fu in tempi remoti l’antica Filadelfia di cui rimangono le sue rovine romane; le più celebri sono la Cittadella e lo spettacolare Teatro Romano, l’Odeon, il Ninfeo e diversi musei. Inoltre, molto suggestivo è Kan Zeman, un noto complesso turistico situato nei dintorni di Amman, tempestato da numerosissimi negozi di artigianato, il mercato tradizionale e l’omonima storica locanda.

Umm Qais (Gadara)

L’attuale Umm Qais ospita le rovine dell’antica Gadara, di cui la struttura più interessante è il mausoleo romano. Inoltre non molto lontano sorgono le rovine del villaggio ottomano e la moschea ottomana. Gadara è famosa perchè nel Vangelo di Matteo si narra che Gesù compì il miracolo di liberare due uomini posseduti.

Taqabat Fahl (Pella)

L’attuale Taqabat Fahl, situata al centro della Valle del Giordano, sorge nei pressi delle rovine ancora in gran parte sepolte dell’antica città di Pella, sito archeologico importante e molto antico.

Jerash (Gerasa)

Jerash ospita le magnifiche e spettacolari rovine romane dell’antica Gerasa.
La zona probabilmente abitata fin dal Neolitico ha fatto parte della Decapoli romana, una lega commerciale in cui vennero raggruppate dieci città del Medio Oriente.

Castelli nel deserto

L’area desertica situata ad Est della capitale giordana è costellata da numerosissimi “castelli”, alcuni molto noti, altri quasi sconosciuti, realizzati dalla dinastia omayyade. Alcuni di questi sono risalenti al periodo romano ma portano evidenti tracce della successiva occupazione nabatea. I principali “castelli” sono : Qusayr Amra, Qasr al-Azraq, Qasr al-Hallabat, Qasr al-Mushatta, Qasr al-Kharana, Hammam as-Sarah. Altri meno noti sono: Qasr ‘Ain es-Sil, Qasr Aseikhin, Qasr Deir al-Kahf, Qasr Burqu Qasr al-Muwaqqar, Qasr al-Qastal, Qasr Mushash, , Qasr ‘Uweinid, Qasr al-Tuba.

  • Ajloun
    Ajloun è una piccola cittadina le cui principali attrattive sono un’interessante moschea ed il castello dei crociati, Qala’ at ar-Rabad. Inoltre, nella campagna di Ajloun è possibile visitare il sito archeologico di Tell Mar Elias e la riserva naturale di Ajloun.
  • Shobak
    La principale attrattiva di Shobak è il suo castello dall’aspetto cupo e selvaggio, anticamente chiamato Montreal, cioè Montagna Reale, dotato di un incredibile passaggio segreto. Vi è anche una Chiesa e nei suoi pressi si trovano delle catacombe.

Petra

Presso la cittadina Ma’an è situata Petra, la capitale dell’antico Regno dei Nabatei scavata nella pietra arenaria, conosciuta come la “Città Rosa” o la “Città delle Tombe”, dato l’elevato numero di tombe e monumenti sepolcrali. Dopo un ingiusto oblio durato circa un migliaio di anni, è stata lo scenario del film “Jndiana Jones e l’ultima crociata” che le ha restituito una certa notorietà e flotte di turisti. Nel 1985 è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Molto caratteristico e mozzafiato è il Siq, dal quale si scorge uno dei monumenti più famosi di Petra, cioè il Khazneh Faraun. Altrettanto imponente è Al-Deir, il Monastero. Vale la pena vedere l’Altura del Sacrificio, le Tombe Reali, i Templi e tantissimi altri reperti. Petra è un tesoro archeologico che stupisce continuamente: si pensi che gli scavi archeologici hanno portato alla luce solo il 5% della città.

Aqaba (Ayla)

Aqaba, porto principale e prezioso sbocco sul mare è la città che durante la Prima Guerra Mondiale fu conquistata da Lawrence d’Arabia. Sono davvero stupende le spiagge sabbiose e la sua barriera corallina dove si possono praticare sport acquatici, ma Aqaba non è solo mare e spiagge. Merita di essere visitata la parte antica, cioè il sito di Ayla, il Forte mamelucco ed il Museo delle antichità di Aqaba.

Shaumari

La località di Shaumari è nota per la sua piccola Riserva Naturale non molto distante dalle Riserva Naturale delle paludi di Azraq. La Riserva di Shaumari è simile ad uno zoo ed ospita tantissimi animali fra cui l’orice bianco di Arabia, specie che ha seriamente rischiato l’estinzione.

Wadi Rum

Il Wadi Rum, dichiarata area protetta a partire dal 1998, è considerato uno dei più sbalorditivi e caratteristici scenari desertici dell’intera umanità, in cui sono presenti stravaganti formazioni rocciose dalle tonalità molto varie e suggestive, imponenti e maestose sulla sabbia, intervallate da canyon. E’ un luogo così attraente da essere stato definito da Lawrence d’Arabia “vasta, echeggiante e simile ad una divinità”. Interessantissimi i numerosi siti archeologici con graffiti di varie epoche.

Foto della Giordania

http://www.archart.it/archart/index/Giordania.html

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*