Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Giordania, Petra. Scoperte pitture rupestri di 2000 anni fa

Giordania, Petra. Scoperte pitture rupestri di 2000 anni fa

Petra ha di nuovo sorpreso il mondo dopo che una squadra di restauratori britannici del Courtauld Institute di Londra ha salvato alcune spettacolari pitture rupestri di duemila anni fa, scoperte in una delle grotte di questa antica città nabatea.

Di stile ellenistico, le pitture si aggiungono ai tesori di questa città scolpita nella pietra che per secoli ha conservato la sua originale bellezza. Secondo il professor David Park, un eminente esperto di pitture murali del Courtauld Institute, restauratore delle opere, questi dipinti lasceranno molti a bocca aperta.

Gli esperti hanno dovuto rimuovere la fuliggine, il fumo e la polvere che negli anni ha coperto le pareti della grotta per svelare queste pitture, la cui eccezionale qualità artistica potrebbe superare quella di alcuni dei migliori dipinti romani di Ercolano, ispirati all’arte ellenistica.

L’importanza di questa scoperta si deve al fatto che non si sono conservate molte pitture ellenistiche e solamente alcuni frammenti ricordano le opere d’arte che furono, rivelando poco dei loro colori e della loro composizione. La complessità naturalista delle pitture trovate a Petra è tale che le specie di fiori, di uccelli e di insetti pieni di vita possono essere identificate.

I lavori di restauro delle pitture sono durati tre anni. Tra le scene rappresentate sono state identificate tre tipi di vite, uva, edera e rampicanti – tutte collegate con Dionisio, l’antico dio greco del vino –, numerosi uccelli, che includono una gru e un uccello palestinese con deliziosi colori. Le scene sono piene di figure di cherubini, un bambino con le ali che suona il flauto seduto su un carretto di vite, altri che raccolgono la frutta e terrorizzano gli uccelli che beccano l’uva. Sono eccezionali per la loro raffinatezza, per la loro estesa tavolozza e per il lussuoso materiale impiegato, che include foglie d’oro.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*