Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Gran Bretagna, Damerham – Scoperto un sito più antico di Stonehenge

Helen Wickstead, coordinatrice del Damerham Archaeology Project e membro della londinese Kingston University, annuncia al National Geographic una notizia sensazionale: la scoperta nella campagna inglese di un’area archeologica più antica di Stonehenge di un migliaio di anni. A proposito dell’eccezionale ritrovamento il famoso archeologo Joshua Pollard commenta che è inconcepibile che il sito sia rimasto celato all’occhio umano per così tanto tempo. 

Infatti, quest’area, proprio per la presenza e la notorietà di Stonehenge, è stata interessata per diversi decenni da un’accurata attività di indagine alla ricerca di nuovi reperti e prove sulle molteplici ipotesi su uno dei siti megalitici più rilevanti al mondo. Invece, quasi per caso, nel corso di un sopralluogo aereo dell’agenzia governativa britannica che si occupa della conservazione del patrimonio storico, la English Heritage, sono stati avvistati interessanti crop circle, i noti cerchi nel grano. Essi erano, in realtà, interferenze nello sviluppo delle piante provocate dalle strutture funerarie nel suolo presso il villaggio di Damerham.

I responsabili sono atterrati per controllare e hanno scoperto due enormi tombe, la più grossa delle quali misura settanta metri in lunghezza, dominate da tumuli giganteschi. La dottoressa Wickstead ha spiegato che il ritrovamento di questi tumuli funerari è rarissimo e che rappresentano le più arcaiche forme di architettura a noi nota.

Gli uomini dell’Età della Pietra, abitanti la regione inglese, lasciavano i loro morti a cielo aperto cosicché gli uccelli o gli altri animali potessero cibarsi dei loro resti. Poi, per una ragione ancora ignota agli studiosi, deposero ossa e crani dei defunti nella struttura funeraria.

L’importanza del sito per le popolazioni agricole anche nel corso dell’Età del Bronzo pare confermata dal ritrovamento di altri resti come tempi lignei. Ora, nuove ricerche saranno organizzate per svelare verità nascoste da millenni.

Libero adattamento da un testo di Andrea Lessona

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*