Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Gran Bretagna, Londra – Ostriche, granchi e frutta secca per gli spettatori di Shakespeare

Al posto dei pop-corn gli spettatori di Shakespeare mangiavano granchi, ostriche e frutta secca. La scoperta è stata effettuata dagli studiosi britannici Pat Miller e Julian Bowsher che hanno recentemente pubblicato per il Museo di Archeologia di Londra uno studio sui reperti biologici ritrovati nel terreno intorno all’area dove si trovava il Rose Theatre, famoso teatro dell’epoca di Marlowe e Shakespeare, sulla sponda sud del Tamigi. 

Cozze, ostriche e granchi, ma anche fichi, pesche e prugne: stando a quanto riportato dagli archeologi grazie all’attenta osservazione degli spuntini si può individuare una netta differenza di costumi e di abitudini tra le differenti classi sociali. Infatti, se in galleria, dove prendeva posto il pubblico più ricco, sono stati trovati frutta secca d’importazione e frutti di mare, nella zona sottostante il palco, da dove gli spettatori più poveri assistevano agli spettacoli, i reperti fanno pensare a noci o noccioline.

Secondo gli archeologi, era abitudine a teatro anche fumare la pipa, tradizione appena importata dall’America assieme al tabacco.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*