Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Gran Bretagna, Salisbury – Venuta alla luce una nuova Stonehenge

Mike Parker Pearson, archeologo dell’Università di Sheffield, dichiara con entusiasmo la scoperta fatta nel mese scorso circa un nuovo circolo di pietre rinvenuto lungo il corso dell’Avon nella piana del Salisbury.

Il cerchio di monoliti è stato ribattezzato Bluestonehenge per le pietre di colore blu che lo caratterizzano. Subito gli studiosi ne hanno fatto un parallelo confronto con il vicino Stonehenge, che dista solo tre chilometri dal monumento gemello, simile sia per architettura sia per gli stessi riti ad esso connessi.

In verità il team di archeologi ha scoperto soltanto le venticinque basi scavate per deporre le enorme pietre di dolerite provenienti dalle montagne gallesi di Preseli. All’interno di queste buche di alloggiamento sono state rinvenute tracce di bruciato che hanno permesso intanto di datare la costruzione di Bluestonehenge nello stesso periodo del suo più famoso vicino, ed inoltre ha chiarito i tipi di rituali che si compivano presso di esso.

Si pensa infatti che fossero rituali funebri piuttosto complessi nel quale i defunti, che partivano da Durrington Walls dove si tenevano i banchetti e cerimonie, approdavano lungo il fiume Avon a Bluestonehenge, dove i corpi venivano cremati. Ultima tappa era Stonehenge che fungeva da cimitero.

Tale rituale andò avanti per circa cinquecento anni finché le pietre di Bluestonehenge vennero tolte dal loro luogo originario ed integrate nel grande complesso di Stonehenge.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*