Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Grecia. La crisi attuale ha precedenti antichi

Sembrerebbe che la storia si ripeta anche se con variabili del tutto differenti. Le vicende legate alla crisi economica greca di oggi avrebbero un altro famoso esempio nel passato e più precisamente nelle tombe della città di Pidna.

Come spiega Mathos Besios dell’Ente greco per l’archeologia Pidna era una ricca città sul Golfo di Salonicco che conobbe intorno al V secolo a.C. una forte crescita attestata dalla ricchezza delle sue tombe corredata da oggetti di valore, monete d’oro e materiali importati da fuori regione.

Purtroppo la situazione cambiò drasticamente sotto il re macedone Cassandro I (350 – 397 a.C) che diede una grossa ridimensionata alle spese per le cerimonie promuovendo un ritorno ad un’austerità mossa più da prospettive politiche che economiche.

Tutto questo ha un riscontro negli scavi delle tombe di III e II sec. a.C. che rivelano chiaramente una standardizzazione delle sepolture, ormai più piccole e meno sfarzose, accompagnate da oggetti di minor dimensione e valore.

Mathos ammette inoltre che le disposizioni di Cassandro furono portate avanti per lungo tempo almeno fino alla metà del II a.C. dove si ritorna di nuovo alla fastosità e ricchezza nei costumi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*