Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Intervista a Marco Bracci-Devoti, presidente dell’associazione Masse di San Sisto

Le Masse di San Sisto è un’associazione di volontariato che preserva, cura e diffonde la storia di questo luogo dal 2004. Conta circa 10.000 soci ogni anno e dalla sua fondazione il numero sale a oltre 50.000. Abbiamo intervistato per voi Marco Bracci-Devoti, presidente dell’associazione.

D In breve, ci racconti la storia dell’Associazione.
R Il degrado del luogo, l’infestazione di rovi sulle rovine, le frequentazioni di piccola criminalita’, hanno spinto a locare il fondo ed ad associare le persone che, tradizionalmente, si bagnavano nella “pozza”. Un cavillo legale aveva declassato la “sorgente” minacciandone la scomparsa, in tal modo si permetteva la costruzione di un enorme complesso al ridosso della zona archeologica.

D In quali settori è attualmente impegnata?
R. Tutto quello sopra esposto.

D Quali sono i principali progetti in corso?
R Favorire dibattiti sull’argomento ed informare del passaggio della via francigena e della sosta dei pellegrini.

D E quelli per il futuro?
R I primi due sono molto impegnativi.

D Il progetto già realizzato che è il vostro “fiore all’occhiello”?
R La grande risposta di pubblico, che, beneficiando di una vasca termale e di un’ampia area verde, ne ha fatto il luogo preferito da anziani, famiglie con bambini ed portatori di handicap.

D Avete collaborazioni con enti e istituzioni italiani?
R. NO! Grande collaborazione con ITALIA NOSTRA.

D E con enti e istituzioni stranieri?
R No.

D Il rapporto con il mondo dell’istruzione e della formazione?
R No.

D Organizzate corsi e seminari?
R Purtroppo no.

D Il budget annuale su cui potete contare è adeguato per i vostri scopi?
R A mala pena chiudiamo in pareggio. La quota d’iscrizione annuale di 20,00 euro e la gratuità verso i minori di 18 anni, i disabili, i pellegrini e soggetti bisognosi sono limitate. Solo il volontariato di molti ci permette di abbattere i costi.

D Gli anti pubblici sono sensibili alle vostre attività?
R. NO! Anzi ci combattono in ogni modo. La nostra presenza ed il nostro successo evidenziano l’incuria del comune nelle altre sorgenti ed hanno costretto al fermo la costruzione prevista.

D Ricorrete a sponsor o finanziatori a progetto?
R NO! Solo sulle quote associative, nessuna attività commerciale.

D Come gestite la divulgazione del vostro lavoro verso il grande pubblico?
R Attraverso il passaparola dei numerosi soci e gli articoli pubblicati da numerosi giornali, riviste e libri di viaggio.

D Il vostro rapporto con la stampa?
R Locale, pessimo. Tutti i loro articoli sono denigratori. Estera, grande spazio ed entusiasmo per l’operato dell’associazione, inglese, americana, tedesca, giapponese.

2 Commenti su Intervista a Marco Bracci-Devoti, presidente dell’associazione Masse di San Sisto

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*