Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Intervista a Stefano Perelli, animatore di “Legio I Italica”

L’Associazione Culturale “Legio I Italica” è stata fondata a Rovigo nel 1996 per divulgare l’evoluzione dell’esercito romano e valorizzare i luoghi laddove vi sono tracce della storia romana. È presieduta da Corrado Perelli e attualmente conta 70 soci. Abbiamo intervistato per voi Stefano Perelli.

D In breve, ci racconti la storia dell’Associazione.
R L’ASSOCIAZIONE CULTURALE DI ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE “LEGIO I ITALICA” NASCE NEL 1996 COME UNA COSTOLA DEL GAV (Gruppo Archeologico di Villadose) PER LA PASSIONE PER L’ ESERCITO ROMANO DA PARTE DEL SIG PERELLI CORRADO CHE, DOPO INTENSI ANNI DI LAVORO E DI RICERCA DI SUPERFICIE, SI E’ DEDICATO ALLA SPERIMENTAZIONE E ALLA RICOSTRUZIONE.
NEL CORSO DEGLI ANNI HA SAPUTO CONDURRE LA LEGIO I ITALICA NELLO SPECIFICO DELLA VITA DEL LEGIONARIO ROMANO APPROFONDENDONE L’ ASPETTO UMANO, MILITARE E CULTURALE, RICHIAMANDO L’ INTERESSE DI NUMEROSI APPASSIONATI DA TUTTA ITALIA FORTE ANCHE DI UN SOLIDO TEAM DI LAVORO.

D In quali settori è attualmente impegnata?
R AD OGGI L’ ASSOCIAZIONE RIESCE A PROPORRE SUL CAMPO L’ ETA’ ROMULEA (700 a.C.), REPUBBLICANA (200 a.C.) IMPERIALE (100 d.C.) TRADO IMPERIALE (400 d.C.).

D Quali sono i principali progetti in corso?
R IL PERFEZIONAMENTO DELLE EPOCHE PROPOSTE (con la realizzazione di armi d’ assedio come scorpio e onagro) E LA REALIZZAZIONE DEL LEGIONARIO NELL’ ETA’ CESARIANA (50 a.C.), AMPLIAMENTO DEL NOSTRO BAGAGLIO DI RITI ANTROPOLOGICI (AD OGGI NE CONTIAMO UNA DECINA) REALIZZATI DA UN NOSTRO ESPERTO IN BASE A STUDI E DOCUMENTAZIONI SPECIFICHE.

D E quelli per il futuro?
R IL FINE DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE E’ IL COMPLETAMENTO DELL’ EVOLUZIONE DELL’ ESERCITO ROMANO NEI SUOI 1200 ANNI DI STORIA.

D Il progetto già realizzato che è il vostro “fiore all’occhiello”?
R IL CASTRUM, IL NOSTRO ACCAMPAMENTO MILITARE: COMPOSTO DA 13 TENDE TRA CUI LA TENDA PRETORIA (del legato imperiale), UN PANTHEON E UN PRECORSO DIDATTICO COMPRENSIVO DI AREE TEMATICHE QUALI CUCINA (cosa e come mangiavano) , RELIGIONE (le divinita’ e le loro caratteristiche), VITA DA CAMPO (usi e costumi del legionario), ADDESTRAMENTO MILITARE (tecniche da combattimento e armamento specifico), PRINCIPIA (le insegne e la loro funzione), ASTRONOMIA (mezzi specifici per scandire il tempo, lo studio degli astri e relativi attrezzi).

D Avete collaborazioni con enti e istituzioni italiani?
R COLLABORIAMO CON PRO LOCO DI BAGNO DI ROMAGNA, AQUILEIA E DI BUCCINO, CON LE QUALI ANNUALMENTE ORGANIZZIAMO MANIFESTAZIONI, E CON I MUSEI DI ROVIGO E DI BOLOGNA, IN PASSATO ABBIAMO ORGANIZZATO IMPORTANTI EVENTI ANCHE CON LE PRO LOCO DI ODERZO E CASTENASO.
SEGNALIAMO PER QUEST’ ANNO LE NUOVE COLLABORAZIONI CON I COMUNI DI MARZABOTTO (26 E 27 GIUGNO) E MASSAROSA (3 E 4 LUGLIO) CHE CI VEDRANNO PARTECIPARE ALLE LORO MANIFESTAZIONI; A SETTEMBRE IL CONSOLIDATO APPUNTAMENTO DE “IL MERCATO DELLA CENTURIAZIONE ROMANA DI VILLADOSE”, EVENTO CHE HA VISTO LA NASCITA DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE DI FATTO DANDONE IL BATTESIMO.

D E con enti e istituzioni stranieri?
R DA DIVERSI ANNI PARTECIPIAMO CON CADENZA BIENNALE A NUMEROSE MANIFESTAZIONI EUROPEE TRA LE QUALI GLI EVENTI ORGANIZZATI DAI MUSEI DI KALKRIESE (GERMANIA) CHE CELEBRANO LA DISFATTA DELLA FORESTA DI TEUTOBURGO ED A VIENNE (FRANCIA) ALLE GIORNATE GALLO ROMANE DEL MUSEO DI SAINT ROMAIN EN GAL. VOGLIAMO RICORDARE ANCHE L’ EVENTO CELEBRATIVO DI NOVAE (SVISHTOV-BULGARIA) NEL 2008 CHE CI HA VISTI “TORNARE” SUI RESTI DELL’ ACCAMPAMENTO MILITARE SULLE RIVE DEL DANUBIO CHE FU DELLA LEGIO I^ ITALICA IN EPOCA IMPERIALE.

D Il rapporto con il mondo dell’istruzione e della formazione?
R LADDOVE E’ POSSIBILE E CI VIENE RICHIESTO TENIAMO LEZIONI NELLE SCUOLE PARTECIPANDO FISICAMENTE E FACENDO TOCCARE CON MANO AI BAMBINI CIO’ CHE CARATTERIZZA IL MONDO DEL LEGIONARIO ROMANO.
ALCUNI PROFESSORI UNIVERSITARI CI CONTATTANO PER IL NOLEGGIO DI ATTREZZATURE E PER L’ UTILIZZO DI MATERIALE VIDEO DA USARE NELLE LORO LEZIONI.

D Organizzate corsi e seminari?
R NO, PERO’ LADDOVE CI E’ RICHIESTO SPESSO PARTECIPIAMO A CONVEGNI CON INTERVENTI DA PARTE DI ALCUNI NOSTRI ASSOCIATI.

D Il budget annuale su cui potete contare è adeguato per i vostri scopi?
R FINO A ORA ABBIAMO L’ ORGOGLIO DI EVERE REALIZZATO CIO’ CHE CI ERAVAMO PREFISSATI SENZA AVER AVUTO NEMMENO 5 cents DI SPONSORIZZAZIONE E NE SIAMO FIERI.

D Gli anti pubblici sono sensibili alle vostre attività?
R CERTAMENTE C’E’ UNA CERTA SENSIBILITA’ VERSO LA STORIA, ENTI PUBBLICI E PRO LOCO PERO’ SONO VINCOLATI DALLA PRECARIA SITUAZIONE ECONOMICA.

D Ricorrete a sponsor o finanziatori a progetto?
R NO, CI AUTOGESTIAMO CON DEI RIMBORSI SPESE.

D Come gestite la divulgazione del vostro lavoro verso il grande pubblico?
R ARTICOLI SUI QUOTIDIANI, IL NOSTRO SITO INTERNET (www.legio-i-italica.it) E, DA QUALCHE MESE, UTILE E’ LA DIVULGAZIONE PER PUBBLICIZZARE I NOSTRI APPUNTAMENTU SULLA NOSTRA PAGINA DI FACEBOOK.

D Il vostro rapporto con la stampa?
R NORMALE E A CADENZA PERIODICA, FORNIAMO NOI GLI ARTICOLI AI QUOTIDIANI.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*