Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Intervista ad Alessandro Pacini

Alessandro Pacini, laureato in lettere, è orafo e vive a Montepulciano (Si); si occupa di ricostruzioni sperimentali e studi di archeometallurgia. Lo abbiamo intervistato per voi.

D. Qual’è stato il suo percorso formativo?
R. Università e autodidatta per l’arte orafa

D. E il suo percorso professionale?
R. ho cominciato a lavorare in bottega a 22 anni

D. Di cosa si occupa attualmente?
R. ricostruzioni sperimentali e studi di archeometallurgia

D. Per quali enti o istituzioni lavora?
R. nessuno

D. Il progetto più importante su cui ha lavorato?
R. Ricostruzione di un laboratorio di metallurgia longobardo

D. Il prossimo impegno lavorativo?
R. studio tecnologico di bronzi antichi

D. Ha collaborazioni all’estero? Se no, prevede di averle?
R. sono capitate e possono capitare

D. Il suo sogno nel cassetto?
R. la fine del sistema economico industriale consumistico

Archeologia italiana

D. Cosa pensa dello stato attuale dell’archeologia italiana?
R. ottime potenzialità senza mezzi

D. Quali sono le tre emergenze che andrebbero risolte?
R. deve chiederlo agli archeologi

D. E quali le tre peculiarità da valorizzare?
R. idem

D. Cosa dovremo imparare dall’estero?
R. dipende quale estero, in Giappone per es. gli antichi mestieri sono quasi venerati

D. Cosa possiamo invece insegnare loro?
R. a chi?

D. Chi dovrebbe dare di più, e cosa, per aiutare l’archeologia italiana?
R. gli italiani

D. Scavare e pubblicare: ci vorrebbe un limite massimo di tempo per farlo?
R. il tempo è relativo alla qualità

Musei

D. La sua opinione sui musei italiani?
R. ce ne sono molti e molti sono ben fatti e funzionanti

D. Come aumenterebbe il numero dei visitatori?
R. con l’educazione

D. La cultura deve essere a pagamento o sul modello British Museum?
R. la cultura è il tipo di vita che facciamo

D. Ritiene utile la “realtà virtuale” nei musei? Se si, in che misura può esserci?
R. non mi piace

D. Archeologia e informazione. Come vede questo rapporto?
R. tutte le scienze si basano sull’informazione

D. Gli archeologi italiani sanno divulgare?
R. credo che l’insegnamento sia la divulgazione che devono fare

D. E le riviste, fanno buona divulgazione archeologica?
R. è importante lo scopo della divulgazione, oggi le riviste cercano essenzialmente di vendere

Beni culturali e privati

D. Cosa pensa dell’affidamento dei beni archeologici ai privati?
R. ce ne sono già tantissimi in mano ai privati. I privati che ne beneficeranno li usaranno per fare soldi

D. Ritiene la Ronchey una buona legge?
R. non mi ricordo cosa prevede la legge

D. I fondi a disposizione dell’archeologia italiana sono sufficienti?
R. non lo so

D. Meglio continuare a scavare, o studiare e valorizzare quel che è nei magazzini?
R. meglio tutte e due le cose

D. E’ giusto rendere fiscalmente vantaggiose le donazioni per la cultura?
R. direi di sì

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*