Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Intervista al Professor Luigi Londei

Il Professor Luigi Londei tiene il corso di Temi e problemi di archivistica contemporanea presso l’Università degli Studi della Tuscia – Viterbo. Lo abbiamo intervistato per voi. 

D In breve, ci racconti la storia del corso.
R Il corso è nato da circa tre anni. In un primo tempo è stato tenuto dal prof. Luciano Osbat, mentre da quest’anno è stato assegnato al sottoscritto. Lo scopo è quello di impartire almeno i rudimenti di archivistica contemporanea, con particolare riferimento alle moderne tecnologie, basate sull’informatica.

D Oltre all’insegnamento, quali sono i principali progetti in corso?
R Il progetto principale, che sto portando avanti insieme ai miei collaboratori, nell’ambito però dell’Istituto Centrale per gli Archivi, da me diretto, è il Sistema Informativo degli Archivi di Stato SIAS, che, al suo termine, raccoglierà gli inventari e gli altri strumenti di ricerca dei fondi archivistici conservati negli Istituti, oltre ad una considerevole quantità (nell’ordine delle centinaia di migliaia) di immagini di documenti.

D E quelli per il futuro?
R Il futuro vede un ulteriore sviluppo del SIAS e in particolare un sistema nel quale il documento non sarà più solo sotto forma di immagine statica, ma interagirà con altri documenti: un esempio è la sovrapposizione di mappe storiche per leggere le trasformazioni del territorio. Ma vi sono molti altri casi analoghi.

D Il progetto già realizzato che è il vostro “fiore all’occhiello”?
R È la prima versione del SIAS, già funzionante. Quella di cui ho detto prima è il suo nuovo sviluppo, che implica importanti miglioramenti qualitativi.

D Avete collaborazioni con altri enti e istituzioni italiani?
R Si.

D E con enti e istituzioni stranieri?
R Si.

D Qual’è il rapporto con le Soprintendenze?
R Il SIAS riguarda esclusivamente gli Archivi di Stato e quindi i rapporti – peraltro ottimi – sono solo con questi Istituti. Le Soprintendenze archivistiche hanno anch’esse un proprio Sistema informativo, che fa capo ad un altro servizio della Direzione generale per gli Archivi.

D Quali sono i processi di formazione sul campo per gli allievi?
R Qui torniamo al campo universitario. Organizziamo corsi, seminari e, soprattutto esercitazioni pratiche nei nostri Istituti Archivistici, che dispongono ovviamente del materiale documentario originale non disponibile presso l’Università.

D Il budget annuale su cui potete contare è adeguato?
R No.

D Ricorrete a sponsor o finanziatori a progetto?
R Per quanto riguarda l’Istituto Centrale per gli Archivi ciò è previsto, ma, considerato che l’Istituto è nato da poco, progetti di finanziamento da estranei ancora non sono stati attivati.

D Come gestite la divulgazione del vostro lavoro verso il grande pubblico?
R Soprattutto col sito internet.

D Il vostro rapporto con la stampa?
R Direi che al momento è sostanzialmente inesistente.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*