Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Isola di Mozia. Scoperto un santuario

Durante una tavola rotonda svoltasi al Museo del Louvre di Parigi dove sono stati illustrati i risultati di dieci anni di ricerche dell’Università della Sapienza, l’archeologo Lorenzo Nigro ha annunciato il più importante ritrovamento effettuato sull’Isola di Mozia, in Sicilia. Si tratta di un edificio di culto collegato a una zona proto-industriale a ovest del santuario del Kothon, anch’esso arricchito dalla presenza delle acque e da numerose offerte, in particolare resti di animali sacrificati. Il ritrovamento del Tempio del Kothon, dentro a un ampio Temenos di forma circolare, è testimonianza del primo insediamento fenicio sull’Isola.

Il ricercatore ha precisato che tra le scoperte più importanti in questo santuario ci sono uno scarabeo egizio in feldspato verde, un simposio e un cratere decorato con figure rosse di fattura attica con una scena di commiato. Mentre il grande Temenos circolare, associato al Khoton, ha restituito anche nell’ultima campagna di scavo, resti umani collegati a segnatoli e altri tipi di offerte. Le mandibole recuperate verranno impiegate nell’analisi del Dna dell’antica popolazione di Mozia, uno studio portato avanti in collaborazione con il Dipartimento di Medicina sperimentale e l’equipe della professoressa Laura Ottini.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*