Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Israele – A Magdala scoperta una sinagoga dell’epoca di Gesù

Sulle sponde del lago di Galilea sono stati scoperti i resti di una sinagoga risalente all’epoca di Gesù. L’Autorità per le antichità di Israele ha reso noto che i lavori di scavo archeologico, coordinati da Arfan Najar e Dina Avshalom-Gorni e incominciati alla fine di luglio 2009, hanno dato esiti sorprendenti e inattesi: infatti, sono emerse le spoglia di una sinagoga databile al primo secolo dopo Cristo e distrutta all’epoca della rivolta ebraica (66.70 d.C.). 

È probabile che si tratti di una delle sinagoghe più antiche mai scoperte e, nel caso venisse confermata la datazione, è credibili che vi abbia pregato anche Gesù, poiché Magdala, la città d’origine di Maria, detta per questo Maddalena, era all’epoca un centro urbano molto importante. Inoltre, nella regione attorno al lago, secondo ciò che narrano i Vangeli, Cristo si trattenette a lungo a predicare e in diverse occasioni compì alcuni miracoli. Per di più, la città di Magdala si trova a soli sette chilometri da Cafarnao, città dove Gesù abitò nel corso del suo ministero pubblico. Dina Avshalom-Gorni pensa che sia molto probabile che l’autore della menorah raffigurata sulla pietra della sinagoga visitò il tempio di Gerusalemme, dove poté ammirare il candelabro per poi riprodurlo.

Enorme è l’interesse che riveste il recente ritrovamento per il mondo ebraico ed è stato definito dal direttore dell’Autorità per le antichità di Israele come una scoperta unica e straordinaria che dovrà essere studiata e approfondita. A questo scopo, le autorità israeliane hanno deciso di continuare a scavare nel sito della sinagoga.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*