Israele, Afula. Scoperta una statua di Ercole

Un’equipe di archeologi israeliani ha scoperto – nel corso dei lavori di scavo effettuati nella valle di Jezreel, nei pressi della città di Afula (Israele) – una rarissima forma di rappresentazione statuaria di Ercole, databile al II secolo d.C. Si tratta di una statua alta mezzo metro, in marmo bianco, di qualità artistica eccellente, appartenente ad antiche terme romane situate a Horvat Tabernet, diventato nel III secolo d.C. un villaggio ebraico citato nel Talmud. Il semidio è posizionato su un piedistallo, appoggiato su una clava, con i muscoli in evidenza, con una pelle di leone che pende dalla spalla sinistra. L’opera

Afula. Scoperta una statua di Ercole

Un’equipe di archeologi israeliani ha scoperto – nel corso dei lavori di scavo effettuati nella valle di Jezreel, nei pressi della città di Afula (Israele) – una rarissima forma di rappresentazione statuaria di Ercole, databile al II secolo d.C. Si tratta di una statua alta mezzo metro, in marmo bianco, di qualità artistica eccellente, appartenente ad antiche terme romane situate a Horvat Tabernet, diventato nel III secolo d.C. un villaggio ebraico citato nel Talmud.

Il semidio è posizionato su un piedistallo, appoggiato su una clava, con i muscoli in evidenza, con una pelle di leone che pende dalla spalla sinistra. L’opera d’arte verrà esposta al pubblico dopo il restauro.

Autore dell'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.