Israele, Ashkelon. Dal mare riemerge una statua

Dalle acque israeliane prospicienti al porto di Ashkelon emerge una statua di marmo alta circa un metro e venti, databile a un periodo compreso tra il terzo e il quarto secolo dopo Cristo. Secondo Yigal Israel, archeologo dell’Israel Antiquities Authority, la statua, una figura acefala, stante e priva di un braccia che indossa veste e sandali, di pregevole marmo bianco, raffigura probabilmente Afrodite e forse è stata importata dall’Italia. Vicino alla statua, sono stati ritrovati anche frammenti di muri e di pavimentazioni mosaicate: però non si tratta di resti sommersi, ma di strutture costiere depositatesi in mare in seguito a

Israele, Ashkelon. Dal mare riemerge una statua

Dalle acque israeliane prospicienti al porto di Ashkelon emerge una statua di marmo alta circa un metro e venti, databile a un periodo compreso tra il terzo e il quarto secolo dopo Cristo. Secondo Yigal Israel, archeologo dell’Israel Antiquities Authority, la statua, una figura acefala, stante e priva di un braccia che indossa veste e sandali, di pregevole marmo bianco, raffigura probabilmente Afrodite e forse è stata importata dall’Italia.

Vicino alla statua, sono stati ritrovati anche frammenti di muri e di pavimentazioni mosaicate: però non si tratta di resti sommersi, ma di strutture costiere depositatesi in mare in seguito a crolli e smottamenti causati dalla violenta tempesta che si è abbattuta sulla costa di Ashkelon in questi giorni.

Su http://www.youtube.com/watch?v=DcuFMdYwF_Q&feature=player_embedded è disponibile un video.Israele, Ashkelon. Dal mare riemerge una statua

Autore dell'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.