Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Israele, Betsaida. Scoperta una rara moneta dell’imperatore Antonino Pio

Betsaida. Scoperta una rara moneta dell'imperatore Antonino Pio

Una moneta d’oro dell’imperatore Antonino Pio è stata trovata a Betsaida. La scoperta è stata fatta da una studentessa della West Virginia University.

Prima d’ora monete coniate da questo imperatore non erano state ancora rinvenute in Israele. A rendere più interessante l’oggetto è l’ipotesi di Rami Arav, direttore del dipartimento di archeologia della University of Nebraska, secondo cui si tratterebbe di un raro esempio di errore di conio. Su un lato della moneta infatti è raffigurato Antonino Pio, che regnò dal 138 al 161 d.C. Il conio è quello realizzato in occasione del suo secondo consolato, nel 139. Tuttavia sull’altra faccia non è presente, come ci si aspetterebbe, l’annuncio del conferimento di questo titolo onorifico ma una raffigurazione della dea Pietas.

Il ritrovamento della moneta rafforza anche la teoria secondo la quale, dopo la brutale repressione operata da Adriano, Antonino Pio accolse la popolazione giudea a Roma intrattenendo rapporti amichevoli con Rabbi Giuda il Principe.

Betsaida, a nord del Lago di Tiberiade, è stata fondata come capitale del biblico regno di Geshur. Questo regno è menzionato per la prima volta nelle celebri lettere del faraone Akhenaton, ritrovate ad El Amarna e risalenti al XIV secolo a.C.. Secondo la Bibbia, Betsaida è stata anche la città di nascita dei tre apostoli Pietro, Andrea e Filippo, e luogo in cui Gesù operò alcuni miracoli. Gli scavi archeologici proseguono da 24 anni e sono portati avanti da missioni provenienti da varie nazioni.

Foto: cortesia University of Nebraska

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*