Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Israele, Gerusalemme – la terra di Canaan governata da una regina?

La Bibbia dice che la Terra di Canaan fu retta soltanto da sovrani. Ebbene, una squadra di archeologi israeliani ha fatto una scoperta che porterebbe a supporre che sulla regione pre-ebraica sita tra il Mediterraneo e la Giordania abbia governato almeno una regina. Il ritrovamento, avvenuto nel 2008, durante i lavori di scavo nell’area occidentale di Gerusalemme, presso la regione di Bet Shemesh, è costituito da una lastra in ceramica che raffigura un personaggio reale dai lineamenti femminili.

L’ipotesi è esposta dal dipartimento archeologico della Tel Aviv University in una pubblicazione del mese di aprile. La figura raffigurata sarebbe una donna per via della sua pettinatura e dei fiori di loto che stringe in una mano e rappresenterebbe una regina per via dei tratti distintivi coi quali è disegnata, gli stessi coi quali venivano tratteggiati i personaggi maschili e gli dei egizi.

In base agli studi di Zvi Lerderman e Shlomo Bunimovitz, questa regina avrebbe regnato attorno al 1350 a.C. Secondo loro, questa placca potrebbe costituire la chiave per risolvere il mistero nel quale è avvolta la cosiddetta maestra delle leonesse, tema delle tavolette in argilla portate alla luce a Tel el-Amarna, in Egitto.

In quel remoto tempo la Terra di Canaan si trovava sotto la tutela degli Egizi e la maestra delle leonesse inviò una lettera da parte del sovrano al faraone, dove si denunciavano disordini provocati nel suo paese da rivoltosi e saccheggiatori. In base allo studio dei due esperti di Tel Aviv, il sito archeologico avrebbe portato alla luce i resti di una rilevante città di Canaan, successivamente andata distrutta. Il termine Canaan è utilizzato nelle Sacre Scritture per indicare la regione compresa tra il Mediterraneo e la Giordania, prima del 1200 a.C. circa, periodo in cui venne conquistata da Giosuè e i popoli israeliani giunti dall’Egitto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*