Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Israele, Gerusalemme. Rinvenuta una spada romana con il suo fodero

Israele, Gerusalemme. Rinvenuta una spada romana con il suo fodero

Nel corso degli scavi archeologici dell’Israel Antiquities Authority presso il Tempio di Gerusalemme è stata rinvenuta una spada con fodero, di un soldato romano. Questo proviene dallo scavo del canale di drenaggio datato a circa duemila anni fa, realizzato tra la città di David e il Parco Archeologico di Gerusalemme e utilizzato dai Romani come rifugio nel I secolo d.C., in occasione della distruzione del Secondo Tempio. Nel corso dello scavo del canale stanno venendo in luce numerosi reperti che stanno contribuendo a chiarire la storia della distruzione del Secondo Tempio.

Il Dott. Eli Shukron, dell’Israel Antiquities Authority, e il Dott. Ronny Reich, dell’Università di Haifa, entrambi Direttori dello scavo, hanno affermato che la spada rinvenuta doveva appartenere a un fante romano che si trovava a Gerusalemme in occasione della Grande Rivolta del 66 d.C. La spada è lunga 60 cm ed è in un buono stato di conservazione, come il fodero realizzato in pelle.

Inoltre, sul lato del canale di drenaggio, è stato rinvenuto un oggetto in pietra su cui è presente l’incisione di una menorah, candelabro normalmente a sette braccia ma che qui è stato rappresentato con cinque. Anche la base del candelabro è differente rispetto alla rappresentazione consueta, in quanto mostra quello che doveva essere l’aspetto originario, a forma di tripode. Il luogo del rinvenimento è il punto più vicino al Monte del Tempio per cui i ricercatori hanno ipotizzato che l’incisione fosse stata realizzata da un passante che, osservando la menorah, fosse rimasto abbagliato dalla sua bellezza e abbia voluto lasciare quella che era stata la sua impressione, riscoperta nel corso dell’attuale campagna archeologica.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*