Contatta Archart!

Per contattare la nostra redazione scrivete a info@misterguida.com

Italia, Canosa – Studenti foggiani scoprono un mosaico romano

A Canosa di Puglia, comune famoso per le testimonianze paleocristiane rappresentate dai complessi fatti costruire nel sesto secolo dopo Cristo dal vescovo Sabino, è stato portato alla luce presso la basilica Santa Maria un mosaico. Gli esperti hanno spiegato che si tratta di una rarissima decorazione musiva, composta con tessere arancione, blu e rosso scuro in ciottoli, calcare e pasta vitrea. Il mosaico ritrae due cervi mentre bevono da una coppa per le libagioni chiamata kantharos. 

L’opera musiva è stata scoperta nel corso dei lavori di scavi eseguiti nel sito di San Giovanni al Piano da trenta studiosi dell’Università di Foggia, presso l’antichissima cattedrale di Santa Maria. Il ritrovamento risulta molto importante poiché non era mai stata scoperta in Puglia l’iconografia di due animali ed è molto rara in altre costruzioni paleocristiane dell’Italia meridionale.

Gli scavi in corso sono diretti dai professori Roberta Giuliani e Danilo Leone (Universtà di Foggia) e si svolgono in collaborazione con il Comune di Canosa, la Soprintendenza per i Beni archeologici della Puglia e la Fondazione Archeologica Canosina.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*